/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 16 gennaio 2020, 12:16

FOTO. Aspettando il falò. In piazza della Motta prende forma la pira: «Una festa che ogni varesino porta nel cuore»

Bancarelle in centro e catasta di bancali in corso di realizzazione in vista del grande falò di questa sera. Anche il sindaco Galimberti scrive il suo bigliettino: «Una festa bellissima, venite in tanti»

FOTO. Aspettando il falò. In piazza della Motta prende forma la pira: «Una festa che ogni varesino porta nel cuore»

Fervono i lavori in piazza della Motta per la realizzazione della grande pila di bancali che questa sera alle 21 brucerà scaldando il cuore di Varese e di tanti varesini e rinnovando la tradizione della festa di Sant'Antonio (leggi qui il programma). La grande catasta di legno sta prendendo forma, mentre come da tradizione è possibile scrivere i bigliettini con i propri desideri da affidare alle fiamme perché si realizzino.

Un'usanza cui non si è sottratto neppure il sindaco di Varese Davide Galimberti che, questa mattina, era in piazza della Motta ad assistere alle operazioni di preparazione. Un'occasione per lanciare un appello ai varesini: «Quella del falò di Sant'Antonio è una festa molto sentita dalla città - ha detto Galimberti - Venite tutti questa sera e nei prossimi giorni alla Motta perché questa festa si porta sempre nel cuore nel corso della propria vita».

Intanto le vie intorno a piazza della Motta sono state occupate dalla bancarelle che, come ogni anno, propongono leccornie di ogni genere. Immancabili anche le leggendarie salamelle preparate dai Monelli della Motta e le frittelle, immancabile accompagnamento di una festa che questa sera avrà il suo momento clou.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore