/ Attualità

Attualità | 13 gennaio 2020, 08:20

Brumotti accoltellato a Monza: lo salva il giubbotto antiproiettile

L'inviato di Striscia stava effettuando un servizio per documentare lo spaccio di droga ed è stato raggiunto da due uomini armati di coltello

Brumotti accoltellato a Monza: lo salva il giubbotto antiproiettile

Salvato da un giubbotto antiproiettile. L'inviato di Striscia La Notizia Vittorio Brumotti, intento in uno dei suoi classici servizi per documentare lo spaccio di droga a Monza, è stato raggiunto da due persone armate di coltelli che lo hanno colpito.

Fortunatamente sia lui che il cameraman (colpito anche a una gamba) indossavano il giubbotto e hanno evitato di essere feriti gravemente. Immediato l'intervento della Croce Rossa e della Polizia ma i due uomini si erano subito dileguati.

Non è la prima volta che l'inviato del tg satirico viene aggredito: nel 2017 due volte a Bologna e a Padova, nel gennaio 2018 a Napoli, a febbraio a Palermo e l'anno scorso a gennaio a Milano, ad aprile a Trani, a settembre a Pescara e ad ottobre a Vicenza. Nell'ottobre del 2015 l'aggressione più nota a Toirano.

E' intervenuto per esprimere la sua solidarietà anche il leader della Lega Matteo Salvini che su Twitter ha dimostrato tutta la sua vicinanza:

"Tutta la mia solidarietà a @brumottistar e alla troupe di @Striscia per la vile aggressione subita. Spacciatori delinquenti maledetti” ha twittato l'ex Ministro degli Interni.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore