/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 10 dicembre 2019, 09:09

Tre Valli, il logo del centenario è un "grazie" alla polizia. Saronni: «Sono i nostri angeli custodi»

La società ciclistica Alfredo Binda ha scelto di presentare il logo ufficiale della centesima edizione durante la serata di beneficenza della Questura di Varese. Anche Max Pisu sul palco di Ville Ponti per una serata di beneficenza

Tre Valli, il logo del centenario è un "grazie" alla polizia. Saronni: «Sono i nostri angeli custodi»

"Esserci Sempre" è lo slogan della Polizia di Stato e ieri sera, alle Ville Ponti, in tanti l’hanno voluta ringraziare partecipando allo spettacolo di beneficenza con il comico Max Pisu, organizzato dalla Questura di Varese in collaborazione con alcune delle maggiori associazioni che operano sul territorio: Amici del Caffè Teatro, Kiwanis Club Gallarate, Lions Club Sesto Somma e Unicef.

Lo scopo principale della serata è stato quello di raccogliere fondi da destinare a Unicef e al "Piano di assistenza Marco Valerio" che sostiene la cura delle malattie pediatriche croniche dei figli dei dipendenti della Polizia di Stato. Ma è stata anche l’occasione per ringraziare tutte le forze dell’ordine per il loro impegno quotidiano nel garantire la sicurezza. 

In particolare, la Società Ciclistica Alfredo Binda ha voluto presentare sul palco della Villa Napoleonica il logo (una bicicletta trasformata nel numero 100) della centesima edizione della Tre Valli Varesine, «proprio in virtù del legame che abbiamo con le forze di polizia che sono fatte di persone. Nel nostro caso, abbiamo la fortuna di avere a capo persone capaci e degli amici con cui si può promuovere non solo il ciclismo come sport, ma il nostro territorio come capacità, efficienza e sicurezza», ha detto il presidente Renzo Oldani rivolgendosi al questore Giovanni Pepè, al prefetto Enrico Ricci e a tutti gli agenti presenti in platea. 

Insieme a Oldani, sul palco, è salito anche il ciclista campione del mondo a Goodwood nel 1982, due volte vincitore del Giro d’Italia e di ben 4 Tre Valli Varesine, Giuseppe Saronni: «Questo è il mio territorio, la mia palestra di allenamento – ha detto - Il ciclismo deve ringraziare le forze dell’ordine, soprattutto la Polizia di Stato, perché sono i nostri angeli custodi. Sono sempre presenti e ci tutelano sulle strade». 

La serata è proseguita con lo spettacolo di Max Pisu, che ha portato dal palco i suoi personaggi più celebri, tra cui il mitico Tarcisio. 

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore