/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 01 dicembre 2019, 09:09

CITTA' DI VARESE. Prima contro seconda alle Bustecche: «Veniamo tutti con una sedia da casa»

Tribuna inagibile? L'idea di un tifoso biancorosso: portiamo tutti quanti una seggiola da casa. Magari qualcuno si accorgerà che non bastano le piante e le foglie per proteggersi dalla pioggia e dalle intemperie. Aggiornamenti di risultato e marcatori sull'home page di VareseNoi

La leggendaria sedia alzata da Emiliano Mondonico durante Ajax-Torino del 13 maggio 1992 per un rigore non assegnato nel ritorno della finale di Coppa Uefa pareggiata 0-0 dai granata (all'andata finì 2-2)

La leggendaria sedia alzata da Emiliano Mondonico durante Ajax-Torino del 13 maggio 1992 per un rigore non assegnato nel ritorno della finale di Coppa Uefa pareggiata 0-0 dai granata (all'andata finì 2-2)

Natale accenderà anche le luci più belle del mondo e renderà tutti più buoni, ma non al centro sportivo comunale delle Bustecche dove oggi i tifosi biancorossi che vorranno assistere alla partita tra prima (Città di Varese) e seconda (Biandronno) dovranno arrivare muniti di ombrelli e soprattutto di sedie, visto che la tribuna resta inagibile e sarà certamente e giustamente sorvegliata speciale perché a nessuno venga in mente di violarne la sacra inagibilità come accaduto il mese scorso per ripararsi dalle intemperie. 

L'idea lanciata dal cuore biancorosso, ma anche giallonero, Franco Vanetti ieri sera al Palalbani durante la partita vincente dei Mastini (leggi qui), è semplicemente pacifica e geniale: oggi alle Bustecche arriviamo tutti da casa muniti di sedia. La rivolta delle sedie. Chissà che la voce di cento o duecento cadreghe si faccia sentire da chi di dovere più di quella delle persone che ci stanno sedute sopra. Pioverà? Le sedie ne patiranno meno dei proprietari. Che comunque tra due settimane, domenica 15 dicembre, riempiranno di biancorosso il Franco Ossola (leggi qui) esattamente un anno dopo l'ultima partita del Varese contro l'Accademia Pavese (era il 16 dicembre 2018). Uno stadio che riapre ai suoi colori dopo dodici mesi di vuoto rappresenta molto più che una semplice giornata di calcio, e infatti prima della gara tra Città di Varese e Don Bosco Bodio ci saranno sorprese a iniziare da tanti bambini sul campo, tutti con il cuore biancorosso.

Ma oggi, intanto, c'è da procurarsi una sedia e sicuramente un ombrello, o da accaparrarsi la pianta migliore dove ripararsi attorno alla rete delle Bustecche per assistere alla partita tra Città di Varese e Biandronno, prima contro seconda, con la famiglia biancorossa che alle 14.30 si ritroverà nuovamente nell'unico posto dove potersi sentire viva, in un campionato fuori categoria dove poter ancora esibire sciarpa, cappellini, bandiere, striscioni del cuore e dire: «Oggi vado a veder giocare i biancorossi»

Undicesima giornata
Domenica 1 dicembre, ore 14.30: Brebbia-Virtus Bisuschio, Casport-Don Bosco, Città di Varese-Biandronno (aggiornamenti in tempo reale sull'home page di VareseNoi), Fulcro Travedona-Casbeno, Valcuviana-Pro Cittiglio, Ponte Tresa-Olona, France Sport-Rancio.

Classifica
Città di Varese 28. Biandronno 23. France Sport 21. Valcuviana** 18. Rancio 15. Casbeno*, Olona 14. Casport 12. Don Bosco, Brebbia 11. Ponte Tresa* 9. Virtus Bisuschio* 5. Pro Cittiglio* 4. Fulcro Travedona Monate 3.
*una partita in meno **due partite in meno

Undicesima giornata
Domenica 1 dicembre, ore 14.30: Brebbia-Virtus Bisuschio, Casport-Don Bosco, Città di Varese-Biandronno, Fulcro Travedona-Casbeno, Valcuviana-Pro Cittiglio, Ponte Tresa-Olona, France Sport-Rancio.

Altri recuperi
4 dicembre (20.30): Virtus Bisuschio-Oratorio Cuvio
5 dicembre (20.45): Ponte Tresa-Pro Cittiglio

Andrea Confalonieri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore