/ Sport

Cerca nel web

Sport | 30 novembre 2019, 20:10

I Mastini a testa alta contro i Campioni d'Italia: finisce 6-13 in favore della Pro Recco

Il fantastico pubblico delle piscine Manara, con più di 1200 spettatori, prova a spingere il Banco BPM Sport Management Pallanuoto all’impresa.

I Mastini a testa alta contro i Campioni d'Italia: finisce 6-13 in favore della Pro Recco

Mastini per Sempre: inizia così il pomeriggio alle Manara con il presidente di Sport Management, prof. Sergio Tosi che premia con una targa gli ex Luongo, Di Somma e Fondelli.

Finisce, invece, con i Mastini di mister Baldineti che escono a testa alta contro i campioni d’Italia della Pro Recco sebbene la squadra ospite non abbia fatto sconti e infila la decima vittoria consecutiva consolidando la sua prima posizione in classifica.

I padroni di casa (2 gol a testa per Damonte e Bruni) provano a reggere l’urto, anche con la spinta del fantastico pubblico di Busto Arsizio, ma contro la squadra degli ex  il miracolo non riesce.

«Siamo partiti male, tutto il contrario di quello che avevamo preparato  - spiega Marco Baldineti allenatore Bpm - e se dai un vantaggio di 4-1 a una squadra come il Recco diventa difficile. Il nostro problema era il contropiede, ma loro alla prima azione ci hanno fatto gol così e poi dalla linea dei 2 metri mi ero raccomandato di non prendere gol su Ivovic e così poi è difficile. La partita è stata anche carina e combattuta, ma loro hanno una forza e uno strapotere con i quali è difficilissimo giocare. Complimenti a loro che hanno meritato di vincere, noi andiamo avanti e pensiamo a sabato contro Posillipo che sarà un’altra partita difficilissima».

Recco segna sul primo assalto della partita infilando la difesa bustocca in controfuga con Echenique, ma i Mastini ripagano gli ospiti con la stessa moneta e con un’azione in velocità arriva l’assist di Lanzoni per la bordata mancina di Damonte che firma il pari. I successivi due gol dei campioni d’Italia arrivano entrambe in superiorità con la squadra di Rudic che scappa 1-3. Dopo 4’ dal via arriva la rete dell’ex Fondelli che infila alla sinistra di Nicosia, poi il portiere di casa ipnotizza il suo vecchio compagno di squadra Luongo neutralizzando il rigore. L’azzurro però si vendica poco più tardi andando in rete ancora in velocità per l’1-5 ospite. Dolce segna la seconda rete dei padroni di casa, ma Recco si mantiene a distanza di sicurezza infilando ancora Nicosia con Ivovic sull’ennesima superiorità. Poco prima della fine del secondo parziale arriva la rete di Velotto che fissa il parziale sul 3-8 ospite. Di Fulvio infila ancora la difesa dei padroni di casa, poi ci pensa Bruni ad accorciare con il centroboa dei Mastini che trova la deviazione vincente per il 4-9 dopo 3’ del terzo tempo. Il Recco in avvio di quarta frazione arriva in doppia cifra, ma con la doppia superiorità vanno in rete anche i Mastini con il solito Damonte. Echenique torna a infilare Nicosia per il 5-11 ospite, poi segna un'altra faccia conosciuta a Busto Arsizio come Figlioli che sigla il 5-12. Di Somma s’iscrive ancora a referto fissando il finale sul 6-13 ospite.

 

STATISTICHE https://www.federnuoto.it/live.html#/tabellino/10862:sport-management-pro-recco.html


Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore