/ Sport

Cerca nel web

Sport | 29 novembre 2019, 20:19

HOCKEY. Torchio: «Tedesco ci dà mentalità. Cuore e polmoni ci sono, con gli attributi arriviamo in fondo»

Parla il presidente dei Mastini dopo il colpaccio sul mercato: l'attaccante canadese (a Toronto viveva a 100 metri da Franchini) esordirà proprio domani al Palalbani (18.30) con quel Caldaro che ha trascinato a vincere tutto. «Era difficile non sentirsi un po' invincibili dopo 8 vittorie e l'8-0 sull'Appiano. Ma è la reazione nelle difficoltà che porta lontano»

Daniel Tedesco, miglior realizzatore dell'ultima IHL con il Caldaro (63 punti con 35 gol e 28 assist in 36 partite)

Daniel Tedesco, miglior realizzatore dell'ultima IHL con il Caldaro (63 punti con 35 gol e 28 assist in 36 partite)

Un colpaccio così, calato sul ghiaccio a stagione in corso, riavvicina ancora un pochino i Mastini ai tempi d'oro. Perché ingigantisce il sogno di arrivare in fondo da protagonisti. Perché il miglior realizzatore dell'ultimo campionato e cioè Daniel Tedesco, che sarà immediatamente a disposizione di coach Da Rin nell'incontro cruciale di domani sera con il Caldaro (18.30 al Palalbani con aggiornamenti sull'home page di VareseNoi), crea attesa e rafforza l'orgoglio giallonero in un periodo un po' duro, che nell'arco di una stagione comunque ci può stare (4 sconfitte di cui 1 all'overtime nelle ultime 5 gare).

Nel primo giorno da Mastino, Tedesco avrà di fronte proprio quel Caldaro che un anno fa trascinò alla vittoria di coppa Italia e campionato con qualcosa come 63 punti (35 gol e 28 assist) in 36 partite a cui vanno aggiunti 7 gol con 7 assist in 5 gare di coppa Italia.  

«A Tedesco siamo arrivati perché è dalla scorsa estate che lavoriamo bene con la società dove giocava, cioè l'Asiago, e con il suo procuratore - racconta il presidente Matteo Torchio - anche grazie al ds Malfatti. I rapporti con i vicentini sono buoni, nel solco della tradizione che lega Varese e Asiago. Con la società dell'Altopiano, chissà, potremmo anche decidere una collaborazione più intensa (farm team?). All'Asiago, che partecipa all'Alps, sono rientrati alcuni stranieri e aveva una rosa un po' ampia: questa circostanza, oltre alla credibilità e all'affidabilità riconosciute al Varese, ci hanno permesso di convincere Tedesco, che ha 26 anni e che non arriva certo di passaggio visto che il cartellino è del Varese».

«Ieri ho chiesto a Daniel: che stecche e che pattini usi? - prosegue Torchio - Risposta: "A me i bastoni su misura non interessano, se non vanno le mani non c'è bastone che tenga... I pattini? Ho quelli dell'anno scorso"». Cioè quelli con cui ha vinto tutto a Caldaro, battendo due volte il Merano nelle finali di coppa e campionato.

«Adesso la società ha dato tutto, non ci sono più scusanti per nessuno, in primis per noi che ci siamo messi in gioco con questa mossa. Ieri sera ho fatto una battuta: noi ci stiamo mettendo il cuore e il pubblico i polmoni, ora sul ghiaccio serve solo un'altra cosa e cioè gli attributi. La somma di tutte e tre le componenti ci porta all'obiettivo. E cioè arrivare tra le prime quattro e in semifinale: non siamo la Juventus dell'hockey e non siamo partiti per vincere la Champions ma per provare ad arrivare in fondo dando tutto, anzi di più»

«Abbiamo chiuso la trattativa dopo aver parlato con i nostri sponsor, in particolare con Openjobmetis e OGIlink, che hanno creduto in noi e nel nostro progetto, e hanno aumentato il budget perché l'operazione andasse in porto. Il mio grazie va a loro».

«Credo che la flessione delle ultime partite possa starci nell'arco di un campionato: può capitare anche agli altri, persino al Merano che è partito per vincere il campionato con una squadra di professionisti e ha perso l'ultima. Penso che dopo 8 vittorie consecutive culminate con l'8-0 sull'Appiano fosse difficile per chiunque non sentirsi un po' invincibile. Magari è mancata un po' di esperienza per gestire una striscia così lunga. Dobbiamo crescere tutti quanti sotto l'aspetto mentale: in questo può aiutarci Tedesco, oltre alle difficoltà come quelle incontrate in questo periodo. La reazione a volte porta lontano più dell'azione». 

«Domani Paolo Capobianco sarà di nuovo alla sua postazione di speaker del palaghiaccio, operativo al 100%, come già nell'ultima vittoria con il Bressanone. So già come accoglierà Tedesco perché mi ha fatto ascoltare con un messaggio vocale la presentazione al pubblico del numero 6 giallonero». Lo stesso numero che Tedesco aveva a Caldaro...

Ps: a Toronto Tedesco e Franchini vivevano a 100 metri di distanza. Siamo curiosi di vedere cosa succederà domani sera quando saranno all'opera a pochi metri uno dall'altro...

DICIASSETTESIMA GIORNATA
Sabato 30, ore 18: 
Como-Alleghe. Ore 18.30: Varese-Caldaro (risultato e marcatori saranno aggiornati in diretta sull'home page di VareseNoi). Ore 19: Unterland-Appiano, Bressanone-Valpeagle. 19.30: Merano-Pergine.

LA CLASSIFICA
Merano 33. Pergine 28. Varese 27. Valpeagle 23. Bressanone 20. Valdifiemme, Appiano 19. Caldaro 12. Como, Alleghe 11. Unterland Cavaliers 7.

SEDICESIMA GIORNATA
Mercoledì: Como-Valpeagle 4-5 all'overtime. Giovedì: Caldaro-Bressanone 1-2 ai rigori, Appiano-Merano 4-3, Alleghe-Valdifiemme 3-4 ai rigori, Pergine-Unterland 4-2. Riposa: Varese.

A.C.


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore