/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 19 novembre 2019, 21:59

IPPICA. Terzo mercoledì di corse autunnali alle Bettole: Natalino Urracci lancia il suo settebello

Sette dei 57 cavalli al via della riunione in programma domani all'ippodromo (prima corsa alle 14, ultima alle 16.40) sono allenati da Natalino Urracci che ci racconta il suo "settebello" e non solo

IPPICA. Terzo mercoledì di corse autunnali alle Bettole: Natalino Urracci lancia il suo settebello

Nella terza riunione autunnale alle Bettole (la prima delle sei corse in programma scatterà domani, mercoledì 20 novembre, alle ore 14) l'allenatore Natalino Urracci ha dato un bel contributo: dei 57 cavalli partenti ben 7 escono dalla sua scuderia.

Partiamo con la terza del convegno, la reclamare delle ore 15 per i 2 anni sui 1500 metri della pista d’erba: «La settimana scorsa ha vinto a Varese Amica Mia e, sull’onda dell’euforia, il proprietario Pierangelo Conca, ha comprato Miss Pinky Pie dai Botti, che filava da un po’ di tempo perché sorella di Drive Me Home. La puledra è arrivata in scuderia pochi giorni fa e ha svolto un bel lavoro lunedì mattina. Ho visto attentamente il filmato dell’ultima prestazione, e nel complesso mi è piaciuta. E’ una cavallina svelta, perfetta per le piste con la dirittura corta come Varese, e con il 2 di steccato potrebbe andare in testa. I favoriti saranno sicuramente i cavalli di Grizzetti, che corrono a reclamare anche se in realtà non appartengono a questa categoria, poi Lekhin, che ha già vinto sul tracciato. Sono comunque sicuro che Miss Pinky Pie farà la sua bella figura».

Occupiamoci ora dei velocisti alle prese con la sabbia, la quarta corsa al via alle 15.30: «Sul dirt Solarolo cambia cavallo. L’ho visto lavorare bene a casa del suo proprietario, il signor Negrisolo, e sono sicuro che se la giocherà contro Chill Gioffry e Seasonal Missile, che conta nonostante tutti i suoi 70 chili».

Passiamo alla quinta del convegno (ore 16), la prima II Tris del pomeriggio, un handicap per anziani sul doppio chilometro allungato del tracciato in erba: «Rocolett con quel peso ha parecchie chance. L’ho fermato nel periodo estivo perché soffriva il caldo: era fiacco e brutto. Rientrato a Milano pian piano ha ripreso la giusta condizione; è venuto perfetto per Varese. E’ un cavallo facilissimo che corre di rimessa sui primi, meglio ancora quando trova andatura. A Le Bettole ha già vinto, Migheli lo conosce perché lo ha montato a Milano e quanto al terreno se è pesante per lui è meglio. Amelin invece è una cavalla strana, ha un peso minimo ma è dovuto al fatto che sta andando pianino… Per un pronostico direi Rocolett, Grey Anita, competitiva con 53 chili, e Giufeum per la regolarità».

Si chiude alle 16.40 con una tripletta formata da Fine Dream, Belkhab e Still in Time per la seconda II Tris, ancora pista d’erba sul miglio per gli anziani: «Secondo me hanno tutti una  chance. Fine Dream è in formissima e imposterà la solita corsa tirata in avanti. A Belkhab l’ultima uscita è venuta male, Silvano Mulas ha detto di essere rimasto chiuso ma il cavallo c’era e sarebbe stato pronto per vincere la prossima. Still in Time è stato fermo parecchi mesi per essersi fatto male in giostra. E’ rientrato questa estate e l’ultima volta a Milano ha perso male per avere anticipato i tempi. Ha lavorato benissimo ed è ulteriormente migliorato rispetto alla scorsa prestazione. Insomma se vincesse Still in Time o Belkhab sarei contento ma se mi stupisse Fine Dream sarei soddisfatto lo stesso. Gli avversari però non mancano, vedi Such a Fool o Complimentor, che ha tanti chili ma se fosse in ordine sarebbe di un’altra categoria. Quanto al terreno a Fine Dream e a Belkhab non piace “faticoso”, mentre per Still in Time sarebbe perfetto “pesante” ma la settimana scorsa a Varese la pista era bellissima e scorrevole nonostante tutta l’acqua caduta: hanno vinto sia in testa che da dietro e ciò significa che la pista lo consente».

Liliana Pennati

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore