/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 16 novembre 2019, 21:20

FOTO. Inizio e finale indimenticabili: otto morsi dei Mastini con l'urlo dello speaker per Andrea Vanetti

Il Varese batte 8-1 il Bressanone con tripletta di Franchini e doppietta di Marcello Borghi ma le reti più pesanti sono quelle di Vanetti, Asinelli e dello speaker tornato finalmente al suo posto di battaglia. Festa finale sotto la curva: guardate tutte le foto di Alessandro Galbiati

Nella magnifica foto scattata da Alessandro Galbiati la festa finale della squadra giallonera sotto la Nord insieme allo speaker Paolo Capobianco, tornato al suo posto di battaglia

Nella magnifica foto scattata da Alessandro Galbiati la festa finale della squadra giallonera sotto la Nord insieme allo speaker Paolo Capobianco, tornato al suo posto di battaglia

Inizio e finale indimenticabili, sperando che sia anche il titolo della stagione. 
Un disegno già scritto, nei sogni, da Paolo Capobianco si concretizza nella realtà: lo speaker giallonero appena uscito dall'ospedale è tornato al suo posto dopo che alla vigilia ci aveva detto (leggi qui): «Si sbloccherà Vanetti e io annuncerò il suo gol urlando “Con la maglia numero 16 realizza per il Varese il dottor ingegner sniper Andrea Vanetti”». Così è andata: Vanetti con un tiro centrale da fuori dopo 3 minuti ha messo dentro il disco da cui è nata la valanga dell'8-1, spinto dai sogni di Paolo che ha potuto mantenere la sua promessa, ha urlato, ha gioito e s'è riempito di tutta quella gioia e quella forza che gli serviranno ancora, per vincere la sua battaglia, e serviranno anche a "sniper" per vincere la sua e quella del popolo giallonero.

E' finita come era iniziata: prima tutto il Palalbani ha accolto i gialloneri al giro di campo con applausi, ovazioni e pugni di festa sulla balaustra, poi la curva ha innalzato un gigantesco striscione con una dichiarazione d'amore totale per i Mastini ("E' nelle difficoltà che sola mai ti lascerà il vero ultrà, avanti Mastini per l'onore della città") quindi la squadra e lo staff si sono stretti sotto la Nord a Paolo Capobianco, che dalla clinica ha portato sul ghiaccio lo striscione che gli aveva donato Marco Mazza, sommerso da giocatori, tifosi e da tutti quelli che in lui vedono il primo Mastino.

Alla faccia della crisi: i Mastini giocano come avevano già fatto a Torre Pellice, dove erano mancati soltanto per 11 secondi, ma stavolta lo fanno anche per divertirsi, ritrovano i gol di Vanetti e Asinelli, così come il muro Tura, e questo pesa più dei tre punti. Così come la certezza ormai... certa di finire tra le prime quattro (il Bressanone era quinto): il primo passo in più, e che passo, è stato fatto.

Dopo il gol di sniper Vanetti, Perna alla seconda occasione in cui arriva da solo in porta come una palla di cannone raddoppia con il Varese in inferiorità. Nel secondo periodo è sempre vero Varese (ma lo era stato anche a Torre Pellice, lo è sempre stato) con due zampate davanti alla gabbia (rimbalzo vincente di Franchini, magia di Marcello Borghi che fa riapparire il disco nell’angolino alto). Arriva anche il gol forse più sentito con quello di Vanetti: Asinelli, proprio come il numero 16 in occasione dell'1-0, si sblocca di forza a tu per tu con il portiere ospite. C’è anche il tempo perché Franchini segni perfino di rapina il 6-1. Poi Marcello Borghi continua la festa (7-1), chiusa ancora da Franchini nel terzo periodo.

Giovedì sera si va a Merano, la partita che dura un campionato, o forse da sempre: il Varese può farcela e non certo per questa vittoria ma, paradossalmente, per quanto ha fatto vedere nell’ultima sconfitta di Torre Pellice e per quella capacità di soffrire ma non morire.

C’era un semplicissimo cartello scritto a mano e alzato da un bimbo in tribuna: "Forza Mastini di Varese". Tutto in 4 parole: passato, presente, futuro. Terzo tempo per cantare in curva, inanellare la tripletta di Franchini che si aggiunge alla doppietta di Marcello Borghi ma noi ci teniamo un po’ più  stretti i due gol di Vanetti e Asinelli. Perché arrivano dal cuore.

Varese-Bressanone 8-1 (2-0, 5-1, 1-0)
Reti: nel primo periodo 3'05 Vanetti (Ilic, F.Borghi) 1-0, 18'55" Perna (M.Borghi) in inferiorità 2-0; nel secondo periodo 2'42" Franchini (Perna) 3-0, 4'32" M.Borghi (Franchini, Perna) 4-0, 5'39" Tauber in superiorità 4-1, 8'26" Asinelli (Ilic, Vanetti) 5-1, 11'25" Franchini (Perna) 6-1, 19'47" M.Borghi (Perna) 7-1; nel terzo periodo 5'036" Franchini (Schina, Perna).
Varese: Tura (Menguzzato); Re, Schina, Franchini, Perna, M.Borghi; F.Borghi, Ilic, Asinelli, Vanetti, Raimondi; Cecere, Lo Russo, Andreoni, Teruggia, Di Vincenzo, M. Mazzacane, P.Borghi, E.Mazzacane, Odoni, Privitera. Coach: Da Rin.
Arbitri: Jeremy Bassani, Willy Vinicio Volcan (Jessica Brambilla, Carlo Antonio Grecchi).
Note - Penalità Va 10' Br 4'. Tiri Va 44 Br 33.


QUATTORDICESIMA GIORNATA
Como-Pergine 10-6, Varese-Bressanone 8-1, Unterland Cavaliers-Merano 3-4, Caldaro-Valdifiemme 1-4, Appiano-Valpeagle 5-2.

LA CLASSIFICA
Merano 30. Varese 27. Pergine 25. Valpeagle 18. Valdifiemme 17. Bressanone 15. Appiano 13. Como, Alleghe 10. Caldaro 8. Unterland Cavaliers 7.

QUINDICESIMA GIORNATA
Giovedì 21, ore 20.30: Merano-Varese. Sabato 23, ore 19: Bressanone-Como. 19.30: Appiano-Valdifiemme. 20.30: Valpeagle-Alleghe. Domenica 24, 18.45: Pergine-Caldaro.

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore