/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 12 novembre 2019, 16:27

Venditori molesti di cartoline in centro, dubbi e proteste. La polizia locale: «Segnalateli a noi»

Alcuni lettori ci hanno segnalato la presenza di persone in centro a Varese che propongono l'acquisto di biglietti d'auguri con particolare insistenza. Ma molti si chiedono: dove finiscono le offerte? La polizia locale: «Purtroppo è un modo diffuso per guadagnare soldi facili»

Venditori molesti di cartoline in centro, dubbi e proteste. La polizia locale: «Segnalateli a noi»

Venditori molesti di presunte cartoline benefiche in azione nel centro di Varese. La loro presenza non è passata inosservata a molti cittadini che sono stati avvicinati questa mattina con particolare insistenza. Una situazione poco limpida che non ha mancato di provocare proteste, anche tra alcuni lettori ci hanno segnalato la situazione sottolineando come queste persone che avvicinano «anche minorenni chiedendo offerte in cambio di biglietti d'auguri».

Il modus operandi di queste persone è sempre lo stesso e l’obiettivo è chiedere quanto più denaro possibile. Agiscono in coppia, avvicinando i passanti, prevalentemente giovani e anziani, proponendo la vendita di cartoline in cambio di un’offerta minima per sostenere presunte e poco specificate opere di beneficenza per case famiglia, bambini orfani, ex detenuti o ex tossicodipendenti.

In città non si vedevano da un po’, ma questa mattina sono stati avvistati all’opera in piazza XX Settembre, via Morosini, Corso Moro e in piazza Monte Grappa

Anche la polizia locale consiglia di tenere alta l'attenzione: «Purtroppo è un modo diffuso per guadagnare soldi facili – spiega il comandante della polizia locale di Varese, Matteo Ferrario – a Varese non si vedono quasi mai in giro, ma può succedere e in questi casi è bene chiamare la nostra sala operativa e segnalarli». 

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore