/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 12 novembre 2019, 15:52

Piano sosta e controlli nei negozi, Confesercenti al Comune: «Stiamo subendo, veniteci incontro»

Gli esercenti del centro città si sono riuniti nella sede di Confesercenti per fare il punto sulle problematiche riscontrate dalla categoria. Presto sarà redatto un documento «per portare le nostre istanze e proposte concrete all’amministrazione comunale».

Piano sosta e controlli nei negozi, Confesercenti al Comune: «Stiamo subendo, veniteci incontro»

Sono tempi duri per il commercio varesino e chi soffre di più sono proprio le attività del centro città. Colpa di una generale e diffusa crisi economica sicuramente, «aggravata però da alcune scelte che la città di Varese ha fatto - spiega Alessio Sperati, vice presidente Confesercenti Varese - e che ci hanno ulteriormente penalizzati, mettendoci in ginocchio e costringendoci, a questo punto, ad un’azione collettiva». 

Proprio queste scelte sono state l’argomento dell’incontro di oggi tra gli esercenti varesini, titolari di bar e ristoranti, che hanno i loro locali nel centro storico. «Una riunione costruttiva – sottolinea Sperati - in cui ci siamo confrontati sulle problematiche più diffuse e comuni per la categoria».

Al primo posto c’è chiaramente il discusso piano sosta dell’amministrazione Galimberti, «che ha quasi azzerato i posti auto nelle vie limitrofe al centro cittadino, occupati per la maggior parte da residenti delle aree circostanti. A riguardo, Confesercenti più volte ha sollecitato l’amministrazione a trovare soluzioni alternative, almeno per la giornata del sabato, al fine di far ripartire il commercio, ma siamo rimasti inascoltati». 

E poi ci sono i controlli, «che le nostre attività stanno subendo in maniera sistematica – aggiunge  - Ben venga la vigilanza, è giusto che si controlli che tutti lavorino nell’ambito della legge, ma a volte si cerca il pelo nell’uovo e far pagare una multa da migliaia di euro, in un momento di crisi, vuol dire mettere in ginocchio un’attività».

Dalla riunione di oggi Confesercenti stilerà un documento in cui si metteranno nero su bianco tutte le istanze della categoria dei pubblici esercenti, «e poi speriamo di poterle portare all’attenzione dell’amministrazione e poterne discutere in maniera costruttiva in un’ottica del venirsi incontro per il bene di tutti».

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore