/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 12 novembre 2019, 09:22

Dispositivi anti abbandono obbligatori, a Varese linea morbida della polizia locale: «Per ora niente multe»

Il comandante Matteo Ferrario punta sul buon senso e annuncia che non ci saranno controlli imminenti per lasciare alle famiglie il tempo di adeguarsi al nuovo obbligo: sanzioni rimandate. Intanto è caccia ai dispositivi e i tempi di attesa sono oltre i dieci giorni

Dispositivi anti abbandono obbligatori, a Varese linea morbida della polizia locale: «Per ora niente multe»

Dal 7 novembre, chiunque trasporti in auto uno o più bambini al di sotto dei 4 anni è obbligato ad avere un apposito dispositivo anti abbandono installato sul seggiolino. 

Un provvedimento che ha colto di sorpresa molti genitori e adeguarsi in tempi brevi non per tutti è possibile. I dispositivi, se non già presenti nei seggiolini, sembrano introvabili e in città bisogna ordinarli, con tempi di attesa di almeno 13 giorni. Adeguarsi rappresenta anche una spesa (dai 40 agli 80 euro per un dispositivo mobile e fino a 500 euro per i seggiolini in cui è già incorporato) che non tutte le famiglie possono sostenere con leggerezza da un momento all’altro. 

Per questo la Polizia Locale di Varese ha scelto la linea morbida e ha deciso di non intervenire subito con i controlli e le sanzioni. «Stiamo usando il massimo buon senso - spiega il comandante della polizia locale varesina, Matteo Ferrario – Per ora ci limitiamo a spiegare come funzionano questi dispositivi e come mettersi in regola». Non saranno eseguiti controlli ad hoc, «a meno che non si tratti di rilievi durante un incidente  - precisa – In quel caso dobbiamo sanzionare fin da subito». 

La violazione comporta il pagamento di una multa, che può variare tra gli 81 e i 326 euro, e la decurtazione di 5 punti dalla patente e, in caso di recidiva nei due anni successivi, è anche contemplata la sospensione della licenza di guida da 15 giorni a due mesi.

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore