/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 07 novembre 2019, 13:58

Metti una sera in musica in casa Tamagno... Con Grande Orfeo rivivono le "romanze da salotto"

Appuntamento venerdì 8 novembre alle 21 all'Auditorium del liceo musicale di Varese con ""Soirée in casa Tamagno". Protagoniste le "Romanze da salotto" e le atmosfere di un secolo ormai lontano.

Metti una sera in musica in casa Tamagno... Con Grande Orfeo rivivono le "romanze da salotto"

"Soirée in casa Tamagno". Sarà un tuffo nel passato a cavallo tra Ottocento e Novecento quello che il gruppo Grande Orfeo offrirà agli spettatori della serata in programma domani sera, venerdì 8 novembre, alle 21 all'Auditorium “Paolo Conti” del Liceo Musicale di Varese di via Garibaldi (ingresso libero).

Protagonista assoluta della serata, intitolata “Cosa c’era nel fior che m’hai dato… La romanza da camera italiana e francese tra Otto e Novecento”  sarà la riscoperta delle "romanze da salotto", un genere musicale molto in voga a cavallo tra i due secoli scorsi e che vedeva nel tenore varesino Francesco Tamagno una grande figura di riferimento. 

«Abbiamo voluto organizzare questa serata musicale - spiega Mario Chiodetti di Grande Orfeo e anima dell'appuntamento - per ricordare quello che Tamagno era solito realizzare nel teatro privato allestito nella sua villa di Varese: serate musicali private in cui invitava amici artisti e cantanti per confrontarsi sulla musica e eseguire insieme queste "romanze da salotto". Si tratta di una sorta di sorelle minori delle opere liriche, pezzi scritti da compositori specializzati che abbandonavano l'opera per dedicarsi a questo genere minore, ma nobilitato dalle grandi capacità artistiche dei suoi autori».

Sul palco dell'auditorium saliranno così Giorgia Teodoro (soprano), Alessandra Limetti (voce recitante), Francesco Miotti (pianoforte) e Mario Chiodetti (narratore). In programma musiche di F. Cilea, S. Giacomantonio, A. Toscanini, F. P. Tosti, J. Burgmein, F. Filippi, F. Poulenc, J. Massenet, R. Hahn, C. Chaminade, J. Marly, R. Berger. Ma non solo musica: spazio anche alla poesia con letture da M. Serao, Contessa Lara, V. Aganoor Pompilj, G. Apollinaire, E. Haraucourt, P. Verlaine, A. de Lamartine. 

Sarà un'occasione per ascoltare un genere musicale di nicchia, ma anche per fare il tuffo in un'epoca ormai perduta. «Vogliamo riprendere questa tradizione - continua Chiodetti - e riportarla a Varese nel ricordo di Tamagno. Ma nello stesso tempo vorremmo far conoscere quei compositori oggi dimenticati, come Francesco Cilea e soprattutto Stanislao Giacomoantonio. Quest'ultimo ha scritto opere e romanze da salotto di grande valore che meritano di essere tramandate».

Un viaggio in un'epoca lontana, quindi, fatto di storie cupe, di amori infranti, di vagheggiamenti e corteggiamenti non corrisposti. Un gusto romantico un po' decadente che affascina anche oggi: «Non è la prima volta che facciamo spettacoli con l'esecuzione di romanze da salotto ma questa è la prima volta che fondiamo la chanson francese con la romanza italiana - continua Chiodetti - Tutto questo è stato possibile grazie a uno sponsor come Simplas e l'interessamento di alcuni amici che ci tengo a ringraziare»

Sul palco oltre a Mario Chiodetti, saliranno quindi Giorgia Teodoro, soprano lirico calabrese («una voce splendida, reduce da una Cavalleria Rusticana che ha riscosso grande successo» dice Chiodetti), il pianista varesino Francesco Miotti («con cui collaboriamo da 25 anni») e l'attrice Alessandra Linetti («con cui sono felice di tornare a lavorare»).

Tra musiche e melodie la serata prevede intermezzi con letture di brani poetici ed esibizioni solistiche al pianoforte. Il tutto con materiale proveniente dall'archivio personale dello stesso Chiodetti. E con una chicca: «Verrà eseguita una romanza scritta dal grande Arturo Toscanini quando era studente di conservatorio a 17 anni». Insomma, non resta che sedersi ed ascoltare il respiro di un secolo lontano.

Bruno Melazzini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore