/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 04 novembre 2019, 16:19

Multe ai monopattini, l'ex comandante Bezzon lascia Torino: «Ha chiesto di tornare a Varese»

Le polemiche in seguito alle contravvenzioni ai monopattini elettrici portano alla rottura tra il comandante dei vigili del capoluogo piemontese e l'amministrazione della sindaca Appendino. Per il samaratese si profila un ritorno in città. Cosentino: «Una notizia che accolgo con piacere»

Multe ai monopattini, l'ex comandante Bezzon lascia Torino: «Ha chiesto di tornare a Varese»

Il comandante dei vigili di Torino, il varesino Emiliano Bezzon, si è dimesso. L'ex numero uno della polizia locale di Varese, originario di Samarate, ha inviato una mail interna ai colleghi annunciando di aver consegnato una lettera questa mattina alla sindaca Chiara Appendino, nella quale annuncia la volontà di lasciare l'incarico. Contestualmente, Bezzon ha consegnato all'ufficio protocollo le sue dimissioni.

Un addio che arriva a seguito delle polemiche per le multe comminate ai monopattini elettrici nella scorsa settimana, che gli erano valsi duri attacchi da parte del Movimento 5 Stelle. Multe che in alcuni casi hanno sfiorato i mille euro.

Per il capogruppo comunale della Lega Fabrizio Ricca il comandante della Polizia Municipale «paga di non essersi piegato a una narrazione meramente politica che parlava di monopattini e mobilità alternativa, senza essersi minimamente preoccupata di adeguare le norme a queste buone intenzioni». La capogruppo di Rinascita Torino Federica Scanderebech chiede che Appendino e l'assessore Lapietra non accettino le dimissioni, annunciando di aver chiesto una commissione urgente sulla normativa dei monopattini.

Le dimissioni di Bezzon hanno creato un terremoto politico all'interno del consiglio comunale del capoluogo piemontese, con numerose critiche da parte dell'opposizione nei confronti della prima cittadina. «L'addio del comandante dei vigili di Torino rappresentano un’altra sconfitta del sindaco Appendino e della sua confusionaria giunta. Emiliano Bezzon sconta il caos amministrativo di questa giunta comunale, che ha promosso l’uso dei monopattini, senza aver pensato a regolarne la circolazione» ha detto per esempio Roberto Rosso, capogruppo in Comune di Fratelli d'Italia.

Nella lettera di dimissioni protocollata questa mattina dall'ex numero 1 dei vigili, emerge inoltre che Bezzon ha chiesto a Palazzo Civico di avviare «le necessarie trattative con il Comune di Varese», per tornare nella sua città. Bezzon infatti è ancora dipendente dell'amministrazione comunale varesina, ed era in servizio nel capoluogo piemontese.

L'addio del comandante arriva dopo le polemiche per le multe comminate dai vigili ai monopattini la scorsa settimana, che gli erano valse duri attacchi da parte del Movimento 5 Stelle. E proprio i pentastellati, pur ringraziandolo del lavoro «irreprensibile e apprezzato da tutti» svolto in questi anni, parlano di dimissioni necessarie.  

«Leggo con piacere che probabilmente il comandante della polizia Emiliano Bezzon tornerà in servizio a Varese, dopo la vicenda che lo ha visto protagonista a Torino». Queste le parole del consigliere regionale Giacomo Cosentino, presidente del gruppo consiliare Lombardia Ideale. 

«Riguardo alla tematica dei monopattini credo sia opportuno regolamentare in modo serio e chiaro l’utilizzo di questi mezzi in città, per salvaguardare la sicurezza dei pedoni ed in particolare dei bambini. Credo sia necessario e urgente – conclude il consigliere Cosentino - visto il continuo aumento in città di questo mezzo di trasporto, trovare quanto prima una soluzione per ovviare ogni tipo di problema».

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore