/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 03 novembre 2019, 19:24

FOTO. Mastini ko al supplementare dopo 8 vittorie. Applausi per tutti, soprattutto per il portiere ospite e per lo speaker

I gialloneri "sbattono" sul portiere del Valdifiemme, una vera piovra (75 tiri e solo due gol subiti!) e portano a casa un punto dopo il ko all'overtime (2-3). Prima del via commozione per lo speaker Paolo Capobianco che torna al suo posto e legge le formazioni urlando "Il morso del Mastino". Tutte le foto della partita firmate da Alessandro Galbiati

Guardate chi ha fermato i Mastini: il portiere del Valdifiemme Martin Rabanser, qui insieme al goalie giallonero Alessandro Tura. Il tabellino con i tiri finali dice tutto: 75 quelli gialloneri contro i 24 ospiti (Foto Alessandro Galbiati)

Guardate chi ha fermato i Mastini: il portiere del Valdifiemme Martin Rabanser, qui insieme al goalie giallonero Alessandro Tura. Il tabellino con i tiri finali dice tutto: 75 quelli gialloneri contro i 24 ospiti (Foto Alessandro Galbiati)

 

Non c'è niente per cui essere delusi: dopo otto vittorie iniziali consecutive - chi l'avesse pronosticato in estate, sarebbe stato portato via in ambulanza - il Varese pareggiò (perdere ai supplementari, in tre contro tre, lascia il tempo che trova: conta l'insieme ed è finita 2-2, cioè un punto in più in classifica per i gialloneri). Finisce infatti con i seicento del Palalbani in piedi per gli uomini di da Rin ma, soprattutto, con gli applausi al Valdifiemme, un manipolo di uomini veri stretti attorno al guscio del loro magnifico Martin Rabanser. Il portiere dei trentini, nel terzo periodo, è stato un semidio, dopo che Marcello Borghi in doppia superiorità aveva completato la rimonta dei Mastini, dallo 0-2 al 2-2, girando l'inerzia e dando il via a un assedio: ma Rabanser si è esibito in ogni tipo di parata, perfino in tuffo aereo con la pinza a bloccare dischi volanti in arrivo da tutte le parti. Il numeri dei tiri nel tabellino stavolta dice tutto o quasi: 75 Varese, 24 Valdifiemme.

Nel rischiatutto supplementari una volta va bene (Merano) e stavolta va male ma in fondo è giusto così: i trentini hanno avuto qualcosa in più e quella foto della vigilia in cui si erano messi a spingere il pullman dopo la batosta con il Valpeagle testimoniava fame, rivalsa, ferite aperte da rimarginare. Dall'altra parte, Mastini un po' sdentati o rilassati nel primo periodo, quello che ha fatto la differenza perché nel secondo ha dominato l'equilibrio e nel terzo la sfida Varese-portiere del Valdifiemme è finita soltanto 1-0, troppo poco per farcela. Non è bastato ma va bene così, a patto di ricominciare sabato prossimo contro il Pergine - sempre al Palalbani alle 18.30 - con qualcosa da dimostrare che non sia la banale difesa del primato. Il Varese è sfidante, non capolista, e deve ricordarselo sempre, con i primi, con gli ultimi, con tutti. Adesso vedremo davvero di che pasta sono fatti questi gialloneri, anche se non abbiamo dubbi.

Nel secondo periodo era stato Perna a gettare un cerino nella polveriera con il tocco secco dell'1-2 che faceva esplodere il Palalbani pur con un Varese che continuava a regalare penalità (cosa mai successa fin qui) e in power play non segnava mai (cosa, invece, già successa) perché sembrava arrivare un istante dopo gli avversari - con la testa, più che con le gambe anche se il cuore c'era - sui dischi. Partita comunque bloccata, tattica, con pochissime occasioni.

Due tiri, soprattutto il 2-0, che sorprendevano perfino Tura (anche i marziani, a volte, prendono gol umani), un legno e un salvataggio sulla linea ospite avevano deciso il primo tempo finito 2-0 per il Valdifiemme, che però è gruppo vero, tecnico, bello da vedere: infatti aveva già fatto tremare il Merano finché non l'avevano sommerso di penalità. 

In fondo, ma in realtà è l'inizio, la cosa più emozionante: il ritorno di Paolo Capobianco nella sua postazione di speaker. Ha letto le formazioni, urlando "Il morso del Mastino" - la sua e la nostra frase di battaglia - mentre la curva cantava e il pubblico applaudiva. Poi è andato a seguire la partita dietro le vetrate del bar, così, per non esagerare visto che l'aveva già fatto scegliendo di tornare al Palalbani contro il parere di tanti, ascoltando solo quello del cuore. 
«Voglio ringraziare tutto il pubblico per essersi informato sulle mie condizioni durante questa assenza - ha detto afferrando il microfono, mordendo ancora - dico solo una cosa: grazie». Siamo noi a ringraziarti, Paolo. Grazie di mordere sempre, Mastino.

Varese-Valdifiemme 2-3 ai supplementari (2-0, 0-1, 0-1, 0-1)
Reti: nel primo periodo 7'39" Stablum 0-1, 13'14" Chelodi in sup. 0-2; nel secondo periodo 11'48" Perna (M. Borghi, Ilic) 1-2; nel terzo periodo 15'47" Marcello Borghi in doppia superiorità (Schina, Franchini) 2-2; nel supplementare al 2'27" Nicolao 2-3.
Varese: Tura; Re, Schina, Perna, Marcello Borghi, Franchini; Ilic, Francesco Borghi, Vanetti, Raimondi, Asinelli; Cecere, Lo Russo, Michael Mazzacane, Pietro Borghi, Teruggia, Andreoni, Odoni.
Arbitri: Egger, Gruber (Fleischmann, Pace)
Note - Tiri Va 75 Val 24, pen Va 12' Val 16'.

IHL - UNDICESIMA GIORNATA
Unterland Cavaliers-Valpeagle 1-5, Como-Merano 3-4, Bressanone-Alleghe 0-6, Appiano-Pergine 2-5, Varese-Valdifiemme 2-3 ai supplementari.
LA CLASSIFICA
Varese 24. Merano 21. Pergine 19. Bressanone 13. Valpeagle 12. Alleghe, Valdifiemme 10. Caldaro, Appiano 8. Como, Unterland Cavaliers 5.
DODICESIMA GIORNATA
Sabato 9 novembre: ore 18 Como-Valdifiemme, 18.30 Varese-Pergine, 19 Unterland Cavaliers-Bressanone, 19.30 Merano-Alleghe e Caldaro-Valpeagle.




Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore