/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 01 novembre 2019, 09:00

Hockey. C'è un sogno giallonero da difendere: il Varese primo in classifica merita un grande pubblico, stasera tutti al Palalbani

Alle 18.30 i Mastini sfidano l'Appiano al palaghiaccio: è il momento di restituire qualcosa a squadra e società, riempiendo ancora di più gli spalti di via Albani. Domenica altra sfida casalinga con il Valdifiemme alle 19.30

Una magnifica foto di Alessandro Galbiati con il portiere disteso davanti alla gabbia

Una magnifica foto di Alessandro Galbiati con il portiere disteso davanti alla gabbia

Sette vittorie consecutive, alcuni lampi sempre più abbaglianti - soprattutto in attacco - di pura classe, il ritorno del grande pubblico al Palalbani, una squadra di uomini veri trainata da passione, bravura, unità e da un sogno: riportare Varese a giocarsi un traguardo dopo più di vent'anni. Tra stasera e domenica, quando riceveranno l'Appiano e il Valdifiemme, i Mastini vogliono innanzitutto continuare ad essere una cosa sola con il popolo giallonero, affamato come non mai.

E' un giorno di festa e proprio i tifosi possono dimostrare quanta voglia di hockey abbia riacceso questa partenza fantastica ma soprattutto il grande carattere della squadra di Massimo Da Rin: sarebbe bello che alle 18.30 in via Albani il colpo d'occhio e il tifo fossero ancora più spettacolari di quanto avvenuto con il Merano, con l'Alleghe e con il Como. Sarebbe bello abbracciare questa squadra e questa società, ritrovate ad altissimi livelli dopo troppo tempo, e fare capire ai Mastini che Varese sa restituire molto, quando le viene dato molto. E che questo non può essere un fuoco di paglia, come sicuramente non sarà: i colori gialloneri meritano di rimanere lassù, e salire ancora di più (intanto, ricordiamoci che la vincitrice della Coppa Italia sfiderà i campioni dell'Alps, quindi che c'è anche la possibilità di ritrovare sulla propria strada Asiago, Renon, Fassa... Poi mancherebbero solo il Bolzano, che è all'estero, e il Milano, che è ripartito dal basso).

Quindi: abbracciamo i Mastini, andiamo al palaghiaccio. Stringiamoci a questo sogno e a questa rinascita che arriva da lontano. Dimostriamo cha il Varese è davvero tornato e non vuol andarsene mai più: le cifre sono già lì a dirlo - si è passati dai 200-400 spettatori dell'anno scorso ai 600-800 nelle ultime sfide - ma i Mastini meritano di più. E un giorno di festa come questo può essere l'occasione giusta perché curva, gradinate e balaustra siano ancor più gremite.

Il pubblico finora ha sempre portato con sé qualcosa di giallonero, come a esibire il ritorno di una passione custodita gelosamente in fondo al cuore
, e chi non l'ha fatto, ha trovato all'ingresso un banchetto dove acquistare un vessillo o un gadget di questi colori che hanno fatto la storia dell'hockey e della città; i biglietti sono popolari (9 euro, 7 il ridotto), il terzo tempo ma anche gli intervalli al bar del palaghiaccio sono spesso indimenticabili e in pista si sta vedendo del buon hockey e grandissimi gol (chiedere soprattutto alla prima linea o, in particolare, a Marco Franchini, Marcello Borghi, Andrea Vanetti e, ovviamente, all'highlander Dominic Perna ma anche alle parate di Alessandro Tura, belle e pesanti quanto un gol). Per tutto questo e per un ambiente familiare, forte e pieno d'identità che ricorda le imprese più belle dello sport varesino (noi lo accostiamo un po' alla scalata del calcio alla serie B), esserci stasera e domenica rappresenta un brivido e un piacere ancora più grandi della partita in sé. Un brivido che i Mastini e Varese meritano. 

Avversari: all'Appiano è legata una delle partite più belle e drammatiche degli ultimi tempi, quella in cui i Mastini, sette mesi fa, vennero eliminati ai rigori dai playoff al Palalbani dopo avere versato sul ghiaccio anche l'ultima goccia di anima, insieme al loro pubblico. Di più: gli altoatesini - Pirati non a caso - sono in grande crescita, dietro si fanno valere e un po' di scintille sono certamente nell'aria. 

S'inizia alle 18.30 (c'è anche la diretta su Radio Village Network) mentre domenica contro il Valdifiemme il primo ingaggio in via Albani è previsto per le 19.30: tutti al Palalbani, oggi più che mai, per difendere il primato e il sogno dei Mastini. Quella giallonera è una grande famiglia, simboleggiata dai fratelli Borghi (leggi qui): oggi allarghiamola ancora di più.

IHL - DECIMA GIORNATA

OGGI
Ore 18.30: Varese-Appiano. 18.45: Como-Unterland Cavaliers, Pergine-Bressanone. 20.30: Valpeagle-Valdifiemme, Alleghe-Caldaro. 

LA CLASSIFICA
Varese 20. Merano 18. Pergine, Bressanone 13. Valdifiemme, Appiano 8. Caldaro, Alleghe, Valpeagle 6. Unterland Cavaliers 5. Como 2.

DOMENICA 3 NOVEMBRE
Ore 18: Unterland Cavaliers-Valpeagle. 18.45: Como-Merano. 19: Bressanone-Alleghe. 19.30: Appiano-Pergine, Varese-Valdifiemme.

A.C.


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore