/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 31 ottobre 2019, 18:39

Natale 2019, La Stube del Trentino ai commercianti: «Per la prima volta non chiediamo soldi per le luminarie. Ma chi vuole partecipare è ben accetto»

L’azienda che si è aggiudicata il bando pubblico per gli allestimenti natalizi 2019 e 2020 in città ha incontrato in Comune gli esercenti del centro: «Sono a disposizione spazi nell’area mercatini e visibilità per i vostri negozi»

Natale 2019, La Stube del Trentino ai commercianti: «Per la prima volta non chiediamo soldi per le luminarie. Ma chi vuole partecipare è ben accetto»

Tra meno di un mese le festività natalizie accenderanno la città. Oggi, giovedì 31 ottobre, in sala matrimoni del Comune di Varese, è stato così il momento per La Stube del Trentino - che, con il sostegno di Aime, si è aggiudicata il bando pubblico 2019 e 2020 - di fare il punto su luminarie e allestimenti del centro città di fronte ai commercianti che hanno raccolto l’invito al confronto. 

Partendo, anzitutto, dalla grande e principale novità: «Per la prima volta non chiederemo ai commercianti soldi per le luminarie - spiegano, in concerto, Luca Tonidandel de La Stube e Gianni Lucchina di Aime - Di tutto l’allestimento, che potete già vedere montato e che accenderemo dal 30 novembre, se n’è fatta carico l’azienda vincitrice dell’appalto». Chi vorrà, potrà comunque dare il suo contributo: «Sì, certo, auspichiamo di ricevere una mano - proseguono - C’è la possibilità di ricevere visibilità per la propria azienda e, anche, di avere a disposizione spazi nell’area mercatini di piazza Monte Grappa». 

Il bando pubblico vinto da La Stube riguarda le seguenti vie e piazze: piazza Repubblica, piazza Monte Grappa, piazza XX settembre, piazza Podestà, piazza Giovine Italia, piazza Carducci, corso Matteotti, corso Moro, via Morosini, via Vittorio Veneto, via Marcobi, via Sacco, via Volta, via Manzoni, via Marconi, via Donizetti, via Rossini, via Griffi.

Il programma messo in campo è ricco e promette un Natale speciale: «Luminarie, mercatini ma anche tanti eventi e momenti di aggregazione, partendo anzitutto dalle tre piazze principali coinvolte nel bando - prosegue Tonidandel - ovvero piazza Monte Grappa, piazza Repubblica e piazza Carducci. Per fare un esempio la struttura di vetro in piazza Monte Grappa sarà un punto di informazione ma anche uno spazio laboratorio e trucca bimbi per i più piccoli. A loro, inoltre, noi de La Stube offriremo la merenda il pomeriggio alle 16. La speranza è che vada tutto per il meglio e che piaccia quanto abbiamo preparato con grande impegno: noi ce l’abbiamo messa tutta». 

All’incontro era presente l’assessore allo Sviluppo delle Attività Produttive, Ivana Perusin: «Voglio innanzitutto ringraziarvi di cuore chi sta lavorando per rendere speciali queste festività: so bene quanta fatica ci sia dietro all’organizzazione del Natale in una città importante come la nostra Varese. La scelta di gestire direttamente le luminarie senza chiedere fondi è un grande vantaggio per tutti: ci permetterà di chiedere una quota più bassa per l’allestimento delle vie non interessate dal bando, creando benefici per tutti, ovvero una città ancora più attrattiva. Anche per i Giardini Estensi quest’anno compieremo il primo passo di un ambizioso e rinnovato progetto triennale. Intorno alla metà di questo mese, qui in Comune, presenteremo tutto il programma del Natale 2019». 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore