/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 13 ottobre 2019, 12:25

Evade dai domiciliari e semina il panico a Gallarate: arrestato 34enne ucraino

L’uomo ha aggredito una donna, rubato una macchina e infine, scappando a tutta velocità, ha provocato un incidente rimanendo ferito. Ora si trova in carcere in attesa del processo per direttissima

Evade dai domiciliari e semina il panico a Gallarate: arrestato 34enne ucraino

La follia si è scatenata alle 18 di ieri, sabato 12 ottobre, in via Novara a Gallarate. Un pregiudicato ucraino di 34 anni, dopo essere evaso dalla sua abitazione in cui era detenuto in regime di arresti domiciliari, ha aggredito una signora di 60 anni, che rientrava a casa dopo aver fatto la spesa. L’uomo si è scagliato contro la vittima prendendola a pugni, l’ha trascinata fuori dalla macchina lasciandola a terra per poi fuggire a bordo della sua auto, una Fiat 500 bianca.

All’agghiacciante scena ha assistito un equipaggio della Croce Rossa di Gallarate che ha soccorso la donna (se la caverà con 7 giorni di prognosi) e dato l’allarme al 112. 

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri dell’Aliquota radiomobile di Gallarate che si sono lanciati all’inseguimento del rapinatore, che nel frattempo si è schiantato contro la Volkswagen Golf di un giovane residente di Cardano al Campo, che è uscito illeso dall’incidente. Immediatamente bloccato, l’uomo è stato identificato e  trasportato al Pronto Soccorso di Gallarate, per la frattura di una vertebra

L’aggressore, riconosciuto dalla vittima e dal personale della Croce Rossa presente durante le prime fasi della rapina, non è stato in grado di spiegare i motivi del gesto ed è apparso in forte stato confusionale, ma si attende l’esito degli esami tossicologici. 

Dopo le cure, è stato accompagnato alla casa circondariale di Busto Arsizio, in attesa di essere condotto davanti all’Autorità Giudiziaria nella mattinata di lunedì, quando sarà giudicato per direttissima.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore