/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 12 ottobre 2019, 13:00

«Un secolo di Tre Valli non si può cancellare»: Lunghi lancia l'hashtag #iostoconrenzo

Il presidente della Camera di Commercio: «Becero declassare dalla serie A del ciclismo 99 anni di storia, passione e organizzazione esemplare. Non abbiamo paura di schierarci al fianco della società Binda e del presidente Oldani, modelli di buon senso e sacrifici per il bene comune. Chi adesso critica è chi invece non ha mai fatto niente»

«Un secolo di Tre Valli non si può cancellare»: Lunghi lancia l'hashtag #iostoconrenzo

Prima l’errore sul tracciato, poi l’esclusione della Tre Valli dalla categoria “Pro Series” (la categoria che dalla prossima stagione identificherà le corse di serie A al di fuori del World Tour). Sono giorni difficili per la società ciclistica Alfredo Binda e per il suo presidente, Renzo Oldani, che in poche ore ha visto insidiare 99 anni di storia e una vita di passione, bravura e sacrifici spesi sull'altare del grande ciclismo e del territorio. 

Sacrifici apprezzati da tutti (leggi qui), appassionati di questa disciplina ma anche autorità ed istituzioni, che non hanno esitato a esternare solidarietà e vicinanza ad Oldani, dando il via ad un movimento social con l’hashtag #iostoconrenzo. Il primo a prendere una «posizione chiara e netta al fianco di Oldani», è il presidente della Camera di Commercio, Fabio Lunghi. «Renzo ha tutta la nostra fiducia e approvazione - dice - Credo che dietro alla non conferma della Tre Valli in quella che potremmo definire la "serie A" del ciclismo al di fuori del World Tour, ci siano altre ragioni che nulla hanno a che vedere con l’errore di tracciato durante la gara, perché può accadere a chiunque ed è già successo in corse anche più importanti come il Giro d’Italia o il Tour de France». 

Novantanove anni di Tre Valli e una storia fatta di organizzazione esemplare, presa a modello un po' ovunque, non possono quindi essere messi in discussione «e sarebbe becero farlo - aggiunge Lunghi - non accettiamo un declassamento che sminuirebbe 99 anni di sacrifici e una storia fatta di lavoro impeccabile, portata avanti ed esaltata dalla Binda e dal suo presidente. La Tre Valli, come la Gran Fondo, è una manifestazione che sta dando una mano al nostro sistema economico e rappresenta un’opportunità non solo per settori come la ristorazione e l’accoglienza, ma per tutto l’indotto economico legato alla presenza di atleti e appassionati di ciclismo sul territorio». 

#iostoconrenzo è quindi esplicativo di una presa di posizione netta «senza se e senza ma - conclude Lunghi - Come ente camerale non abbiamo paura di schierarci al fianco di chi ha sempre fatto bene, con buon senso e per il bene comune. Chi adesso critica è chi invece non ha mai fatto niente». 

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore