/ Territorio

Che tempo fa

Cerca nel web

Territorio | 09 ottobre 2019, 16:48

FOTO. Stop alle bottigliette di plastica. Oltre duecento borracce ecologiche per gli studenti di Solbiate Arno

La consegna, eseguita questa mattina dal sindaco Oreste Battiston, ha l'obiettivo di ridurre il consumo di plastica nella scuola.

FOTO. Stop alle bottigliette di plastica. Oltre duecento borracce ecologiche per gli studenti di Solbiate Arno

Prendono sempre più spazio le borracce ecologiche. Anche il Comune di Solbiate Arno, dopo quello di Cavaria con Premezzo, ha deciso di consegnare oltre 200 borracce in alluminio questa mattina agli studenti e ai docenti della scuola primaria A. Manzoni di Solbiate Arno, che da anni aderisce con successo al progetto Green School.

La consegna delle borracce, che hanno il logo del Comune e il logo del progetto Green School, è un aiuto in più che l’amministrazione comunale di Solbiate Arno ha voluto dare agli studenti per ridurre il consumo di bottigliette di plastica che ogni giorno gli studenti portano a scuola: «Utilizzare questa borraccia vuol dire smettere di consumare ogni giorno bottiglie di plastica che sappiamo essere molto poco ecologiche – ha spiegato Oreste Battiston, sindaco di Solbiate Arno alla consegna delle borracce -. Un gesto in più fra i tanti che già portate avanti quotidianamente per il pianeta».

Grazie all’adesione al progetto Green School gli studenti della scuola Manzoni infatti hanno eliminato sprechi di cibo, di corrente, di carta grazie anche a speciali “guardiani” che, a turno, verificano che nulla venga sprecato. Piccoli gesti quotidiani che non solo aiutano a preservare l’ambiente nel concreto, ma che aiutano a creare nei ragazzi una vera mentalità ecologica.

«Voi non solo attraverso piccoli gesti salvate il vostro pianeta, ma sapete che è necessario farlo – ha proseguito Oreste Battiston -. E in questo siete molto più avanti di noi adulti: che ancora stiamo cercando di capire come farlo. Voi siete la nostra coscienza, voi date l’esempio e non per un ideale che va di moda: ma perché il futuro è vostro e tutti siamo chiamati a preservarlo. Ricordatevi che ogni piccolo gesto non è inutile, perché se unito a quello di tutti i vostri compagni, i vostri amici, i vostri coetanei di tutto il mondo, può davvero fare la differenza».

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore