/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 03 ottobre 2019, 14:07

A teatro per aiutare i poveri di Varese: al teatro Openjobmetis arriva "La Leggenda del Re Leone"

Nuovo spettacolo dei giovani adulti della Comunità Pastorale Don Gnocchi: appuntamento a sabato 12 (ore 21) e domenica 13 (alle 16). Il ricavato andrà all'associazione “Pane di S. Antonio - Casa della Carità”

A teatro per aiutare i poveri di Varese: al teatro Openjobmetis arriva "La Leggenda del Re Leone"

Non c'è il due senza il tre. E quando si parla di arte che fa del bene, partecipare è ancora più bello.
I giovani adulti della "Comunità Pastorale Beato don Carlo Gnocchi" di Varese (che racchiude le parrocchie di Giubiano, Bustecche, Lazzaretto, San Carlo e Bizzozero) sono pronti a tornare sul palco con un nuovo ed entusiasmante spettacolo: dopo il grande successo di "Hairspray" (2012/2014) e gli oltre 2500 spettatori registrati per le rappresentazioni di "Strega" (2016/2017), al teatro Openjobmetis è in arrivo "La leggenda del Re Leone"

IL FINE É FARE DEL BENE

L'appuntamento è per sabato 12 ottobre alle 21 e per domenica 13 ottobre alle 16 e lo spettacolo fa parte della rassegna AmaTe, ideata dal direttore del teatro Filippo De Sanctis, i cui obiettivi sono la valorizzazione delle attività teatrali delle singole compagnie e - soprattutto - la raccolta di donazioni da destinare a progetti di solidarietà cittadini. Il ricavato sarà infatti destinato all'associazione "Pane di Sant'Antonio - Casa della Carità" che si occupa di attività di aiuto per le persone bisognose di Varese: i servizi attuali comprendono la mensa, il servizio di igiene personale, l'emporio solidale Caritas, il guardaroba per i cambi d'abito, un ambulatorio con distribuzione farmaci. 

L'obiettivo di solidarietà è fortemente voluto dai ragazzi della "Don Gnocchi", sensibili a queste tematiche e che negli anni hanno organizzato questi eventi proprio in funzione di ciò. 

Lo spettacolo ha il patrocinio del Comune di Varese, che ha messo a disposizione il teatro e che sostiene il progetto con l'assessorato ai servizi sociali guidato da Roberto Molinari

INFORMAZIONI E BIGLIETTI

Lo spettacolo si terrà al teatro Openjobmetis, in piazza Repubblica a Varese. I biglietti sono in vendita a 12 euro (intero) e a 7 euro (ridotto under 12). 

Per l'acquisto dei biglietti e informazioni sono a disposizione
:
- Biglietteria del teatro Openjobmetis: dal martedì al sabato dalle 11 alle 14 e dalle 17 alle 19;
- l'associazione "Pane di Sant'Antonio - Casa della Carità - di via padre Samuele Marzorati 5 a Varese e i suoi volontari;
- la segreteria della Parrocchia di San Carlo di via Pietro Giannone 11: dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12; 
- le Parrocchie della "Comunità Pastorale don Carlo Gnocchi".

Per ulteriori informazioni si possono visitare le seguenti pagine Facebook o scrivere alla mail giubiano-releone@yahoo.com :
- facebook.com/dongnocchivarese;
- facebook.com/caccia.giubiano;
- facebook.com/compagniadellagru

Questo infine l'evento su Facebookhttps://www.facebook.com/events/1063285957211249/

LA STORIA E IL CAST

Simba, figlio di Mufasa, è un cucciolo di leone e futuro re della savana africana. Sentendosi accusato della morte del padre, lascia il suo branco per infliggersi un esilio volontario. Accolto e allevato dal suricato Timon e dal facocero Pumbaa, Simba cresce cercando di dimenticare il passato. Diventato adulto, fa ritorno alle terre del branco, pronto ad affrontare il malvagio Scar, suo zio e vero responsabile della morte del padre. 

A portare in scena la storia calcando il palco sarà un cast di oltre 30 tra attori e ballerini; più di 100 i costumi, colorati e bizzarri; 70 tra tecnici, costumisti, scenografi, attrezzisti e coristi coinvolti; scenografie e effetti speciali spettacolari, un testo brillante e accattivante ispirato alla famosa storia che tutti conosciamo. 

Una macchina complessa, espressione di una Comunità viva, pulsante, trainante nel panorama sociale della città, che funziona grazie a "piloti" esperti e appassionati: don Marco Casale, parroco della Comunità, che ha raccolto il testimone di don Marco Usuelli ed è il punto di riferimento di tutti colori che si sono donati per la realizzazione dello spettacolo. 
Per la parte artistica il responsabile della regia (e non solo) è Alberto, impegnato tra cinema e pubblicità, che torna sempre volentieri a dare il suo contributo per il teatro. Sotto la sua guida, i protagonisti Andrea Formaggini e Filippo Gandini (leone giovane), sono affiancati da talentuosi e poliedrici interpreti: nei ruoli principali Roberto Farina, Andrea Pillon, Amanda D'Arrigo, Beatrice Guerzoni, Luigi Cappello e Luigi La Marca

Il tutto è infine arricchito dalla presenza della Compagnia della Gru, che dà il suo contributo per la parte corale dei numeri musicali. La CdG nasce a varese all'inizio dell'anno 2000 col supporto del Centro Studi Musicali Italiano; sotto la direzione del Maestro Enrico Salvato, è un libero sodalizio di cantanti e musicisti che propone concerti di musica corale moderna con predilezione per i repertori gospel, spiritual, pop, musical e natalizio. Con oltre 500 esibizioni al suo attivo, la Compagnia della Gru si è esibita in Italia e all’estero ed ha partecipato con successo a prestigiosi concorsi in Italia ed Europa.

 

Gabriele Gigi Galassi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore