/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 23 settembre 2019, 16:33

Whirlpool: una giornata all’insegna della solidarietà per il community day aziendale

Tre Ong cittadine sono state scelte per le attività di volontariato aziendale che quest’anno soo globali con oltre 2.700 dipendenti di Whirlpool impegnatei a fianco di 32 organizzazioni no profit in 15 Paesi nel mondo,

Whirlpool: una giornata all’insegna della solidarietà per il community day aziendale

I dipendenti di Whirlpool al lavoro per il centro Gulliver, la Fondazione Piatti e il Banco del pane. Si tratta della terza edizione del Community Day di Whirlpool, grazie al quale le persone dell'azienda possono dedicare una giornata lavorativa ad attività di volontariato, supportando organizzazioni no-profit nelle comunità in cui l’Azienda opera. 

Varese è protagonista, con oltre 100 persone del team Whirlpool che affiancano le attività di 3 ONG locali. A conferma dell’importanza dell’iniziativa per il territorio, anche l’Assessore alle Attività Produttive del  Comune di Varese, Ivana Perusin, ha voluto portare il suo saluto: «Ringrazio l’Azienda per aver dedicato questa giornata di lavoro al nostro territorio – ha detto - Queste iniziative esprimono nel migliore dei modi le sinergie che dobbiamo continuare a coltivare tra il pubblico e il privato. Collaborazioni che contribuiscono in modo determinante a far crescere il nostro territorio».

Partito dall’Italia e dalla regione EMEA, il Community Day è quest’anno globale: sono infatti oltre 2.700 le persone di Whirlpool impegnate a fianco di 32 organizzazioni no profit in 15 Paesi nel mondo, per un totale di oltre 21mila ore destinate alla comunità. Dall'headquarter globale di Benton Harbor in Michigan, passando per Brasile, Italia, Russia e Dubai l’Azienda è coinvolta in una serie di giornate che, insieme, compongono una vera e propria “Community Week” destinata a chi più ne ha bisogno. 

«Lavorare con le persone e per le persone, in Whirlpool, è una forma di inestimabile ricchezza che non costituisce un’eccezione, ma è piuttosto il naturale modo in cui intendiamo il nostro lavoro. Per questo anche la leadership EMEA scende in campo a fianco delle numerose organizzazioni che abbiamo deciso su supportare quest’anno – spiega Gilles Morel, Presidente di Whirlpool EMEA e Vice Presidente di Whirlpool Corporation - Il Global Community Day ci dà l’opportunità di celebrare l’orgoglio che abbiamo per le comunità in cui lavoriamo e viviamo».


Le 3 organizzazioni coinvolte nella città di Varese sono la Cooperativa sociale Centro Gulliver, da 35 anni un punto di riferimento in tutta la provincia di Varese per le persone che si trovano ad affrontare un problema di dipendenza o di psichiatria e per le loro famiglie. «Giornate come questa rappresentano occasioni di alto valore – racconta Chiara Pontiggia, responsabile dell’Area Dipendenze del Centro Gulliver - Per noi Operatori è un importante momento di team building interno. Per i nostri Ospiti è un prezioso strumento terapeutico: li vediamo lavorare accanto ai dipendenti delle Aziende».


Associazione Banco di Solidarietà Alimentare Non Solo Pane Onlus si occupa della consegna a domicilio di pacchi di alimenti a persone/famiglie bisognose residenti nella provincia nord di Varese. «Siamo felici di avere anche quest’anno gli amici Whirlpool al nostro fianco - dichiara Andrea Benzoni Presidente di Nonsolopane - Condividere il lavoro, condividere la solidarietà, mettersi in gioco in prima persona, è un’occasione privilegiata per continuare a favorire la conoscenza, l’aiuto,  la relazione».

Fondazione Renato Piatti Onlus festeggia quest’anno 20 anni di attività nel progettare, realizzare e gestire servizi a favore delle persone con disabilità intellettiva e relazionale e delle loro famiglie. «Anche quest'anno il Whirlpool Community Day sarà una vera festa per tutti noi e in particolare per i nostri ragazzi, che vivono questi momenti di conoscenza reciproca e di scambio con grande intensità - afferma Cesarina Del Vecchio, Presidente di Fondazione Renato Piatti - Non smetterò mai di ribadire che è così che si comincia a fare inclusione, aprendo le porte e condividendo piccoli progetti il cui valore va molto al di là della loro realizzazione concreta».

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore