/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 14 settembre 2019, 14:10

Parco di Villa Recalcati in stato di abbandono, la proposta di Galimberti alla Provincia: «Vediamoci e poi provvediamo noi»

Dopo le numerose denunce dei cittadini sullo stato di degrado e incuria in cui versa uno dei gioielli verdi del capoluogo, il primo cittadino propone una soluzione al presidente della Provincia, da cui dipende la manutenzione del parco: «Risolviamo la situazione prima dell'inizio di Nature Urbane»

La foto dello stato in cui versa il Parco di Villa Recalcati inviataci da una lettrice lo scorso 7 settembre

La foto dello stato in cui versa il Parco di Villa Recalcati inviataci da una lettrice lo scorso 7 settembre

Parco di Villa Recalcati in preda a incuria ed abbandono (leggi qui e anche qui), arriva la proposta del sindaco Galimberti. Il primo cittadino tende la mano alla Provincia, da cui dipende la manutenzione di uno dei gioielli verdi della città: «Con il massimo spirito di collaborazione, qualora ci fosse l'accordo del presidente della Provincia - dice Galimberti - il Comune di Varese potrebbe provvedere, con i propri mezzi e operai, alla sistemazione e manutenzione straordinaria del parco di Villa Recalcati per uscire velocemente dalla condizione in cui versa in questo momento. Questo anche perché tra pochi giorni inizierà Nature Urbane e sarà importante far trovare in ordine tutte le bellezze della nostra città, sicura meta dei tanti partecipanti al festival». 

Questa la proposta che oggi il sindaco del capoluogo lancia al presidente della Provincia Antonelli nella speranza di attivare una collaborazione proficua nell’interesse di un bene comune della nostra città. «Siamo pronti a intervenire come Comune per risolvere il problema della manutenzione di Villa Recalcati - prosegue il sindaco - propongo dunque al presidente Antonelli un incontro per stabilire i dettagli di questa collaborazione e poter far intervenire i nostri mezzi comunali per eseguire la sistemazione del parco che non può più rimanere in queste condizioni».

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore