/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 13 settembre 2019, 17:00

Basket. Luca Gandini e Ingus Jakovičs, entusiasmo da esordienti e amore a prima vista per Varese. Tv, spostamenti e... Orgoglio Varese

Presentati all'Agricola il pivot Luca Gandini e la guardia Ingus Jakovičs che sta sostituendo Clark. Andrea Conti: «Uno è un giocatore di sostanza, l'altro ha grandi qualità tecniche». Delle prime gare sarà trasmessa in chiaro su Rai4 la trasferta di Trieste valida per la seconda giornata

Basket. Luca Gandini e Ingus Jakovičs, entusiasmo da esordienti e amore a prima vista per Varese. Tv, spostamenti e... Orgoglio Varese

Partiamo dall'ultima notizia, di poco fa: Legabasket ha reso noto la programmazione tv delle prime giornate e spostato due gare dell'Openjobmetis.
Partiamo dalla tv: giovedì 26 settembre alle 20.30 l'esordio contro la Sassari del Poz a Masnago andrà solo su Eurosport Player; domenica 29 la sfida dei biancorossi a Trieste delle 20.45 sarà invece trasmessa in chiaro su Rai4 e su Eurosport Player mentre la visita della Fortitudo all'Enerxenia Arena di domenica 6 ottobre alle 17 sarà visibile su Eurosport 2 ed Eurosport Player.
La Lega ha anche spostato Segafredo Bologna-Openjobmetis Varese a sabato 19 ottobre (ore 20.30) e Grissin Bon Reggio Emilia-Openjobmetis Varese a sabato 23 novembre, sempre alle 20.30.

Intanto verrà presentato giovedì 26 settembre alle ore 13 al ristorante "Da Annetta" il progetto Orgoglio Varese, che dunque è andato in porto: ascolteremo dalle parole di Rosario Rasizza e dei protagonisti tutte le novità.

Due scelte dell’ultimo minuto, «ma non hanno esitato a sposare il nostro progetto tecnico». Sono stati presentati questa mattina, i due giocatori della Openjobmetis Luca Gandini e Ingus Jakovičs, nello store di Agricola Home&Garden che anche per questa stagione sarà partner della Pallacanestro Varese. 

«Con la Pallacanestro Varese abbiano in comune un valore: il legame con il territorio – ha il direttore detto Roberto Mendicino - Agricola vuole essere un punto di riferimento nel verde così come la pallacanestro è lo sport della città».

Ad introdurre i giocatori è stato il dg Andrea Conti. «Il mercato degli italiani è complicato, il valore economico dei giocatori è spesso superiore al loro valore tecnico ed è penalizzante per squadre come noi, in cui il budget deve essere estremamente sostenibile – ha spiegato Conti - Eravamo alla ricerca di un giocatore di sostanza che sposasse il nostro sistema e ci dicesse subito di si. Luca lo ha fatto in meno di 24 ore, ed è scoccata la scintilla». Per Gandini è la prima esperienza in  A1, dopo 14 anni sui parquet di  A2 e B1, «ma ci sarà molto utile – ha sottolineato Conti -, perché ha grande intelligenza cestistica, ed è smart per il ruolo che ricopre. Ci darà una grande mano». 

La voglia di mettersi in gioco non manca. «E’ una grande opportunità per me  - ha detto Gandini – e spero di portare a Varese l’entusiasmo di un esordiente e l’esperienza di un veterano.  So che c’è molto da lavorare, il gap fisico con l’ A2 è notevole e nonostante mi ritenga un giocare intelligente, tutto in  A1 va più veloce e questo mese e mezzo mi servirà tutto per adattarmi a questa velocità. Il lavoro non mi spaventa»

Ingus è invece un’aggiunta in corsa, dovuta all’infortunio di Jason Clark che per ora resta ai box: dovrà recuperare e rifare tutta la preparazione atletica. «Per noi ora Ingus è la guardia titolare della squadra a tutti gli effetti – ha precisato Conti  - Cercavamo un giocatore con grosse qualità tecniche e Ingus arriva da esperienze internazionali importanti che possono garantircele. E’ un ottimo tiratore e un ottimo difensore sulla palla». Ingus Jakovičs nel 2011-2012 firma un biennale per il Liepajas Lauvas, squadra del massimo campionato lettone con la quale arriva a totalizzare quasi 11 punti di media a partita. Da li il trasferimento al VEF Riga e quindi, nel 2016-2017, dopo una breve esperienza con il Nižnij Novgorod (dove ha giocato anche con Siim-Sander Vene), va al Ventspils, dove vi rimane fino alla passata stagione e dove riesce a ritagliarsi un ruolo da protagonista sia in campionato, sia nell’ultima edizione della Basketball Champions League.

«Per me sarà una grandissima esperienza giocare qui a Varese, per questo ho accettato subito – ha detto - In queste due settimane di allenamenti ho apprezzato il sistema di gioco che Attilio Caja ci propone e credo di potermi inserire senza problemi».

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore