/ Territorio

Territorio | 04 settembre 2019, 16:12

L'APPELLO. La lotta di Andrea: «Aiutatemi a sconfiggere un nemico che non guarda in faccia nessuno»

Il luinese Andrea Rossi, 26 anni, dal 2014 combatte con un melanoma al piede. Una terapia sperimentale applicata in Israele potrebbe aiutarlo: «Chiedo aiuto a tutti»

L'APPELLO. La lotta di Andrea: «Aiutatemi a sconfiggere un nemico che non guarda in faccia nessuno»

«Oggi ho cominciato la mia prima sessione di chemioterapia. L'oncologo parla di riduzione ma non di cura per una guarigione completa». Inizia così l'appello di Andrea Rossi, 26 anni di Luino, che con coraggio ha iniziato una battaglia contro un nemico crudele.

Per condurla al meglio Andrea ora chiede un aiuto a tutti: l'obiettivo è sconfiggere il melanoma di IV stadio che gli è stato diagnosticato nel 2014: «L'abbiamo scoperto per caso a seguito della rimozione di una bolla sul piede. Ho iniziato a sottopormi a degli interventi chirurgici, prevalentemente di debulking – racconta il giovane – Ho preso parte inoltre a vari protocolli sperimentali di immunoterapia che non hanno però sortito l’effetto sperato. Purtroppo tutti i miei sforzi e i sacrifici non hanno portato a grandissimi risultati, anzi, a dire la verità, non hanno fatto altro che peggiorare la situazione».

C'è una terapia che potrebbe aiutarlo, una cura sperimentale chiamata TIL (Infiltrating Lymphocyte Tumor) che consiste «nell’asportare parte del materiale tumorale – spiega Andrea su GoFundme – estrarne i linfociti (il nostro esercito contro tutte le malattie), riprodurle in vitro, potenziarle e creare dei vaccini che una volta iniettati nel corpo possano contrastare l’avanzamento della malattia».

Per sottoporsi a questa cura Andrea ha lanciato una raccolta fondi: «Vorrei entrare in cura allo Sheba Medical Center in Israele - racconta il giovane luinese - Dopo aver contattato la struttura, sono stato informato sui costi della terapia. Una cifra molto elevata e per questo chiedo aiuto alle persone che mi conoscono e che mi vogliono bene». L'obiettivo della campagna di raccolta fondi è 600mila euro, «la somma richiesta sembra esagerata, ma quello che non verrà speso, lo girerò per cercare di trovare una soluzione a questa malattia che sta infestando moltissime persone e che purtroppo non guarda in faccia a nessuno».

La campagna di raccolta fondi è raggiungibile al link www.gofundme.com/f/raccolta-fondi-per-cura-til-in-israele

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore