/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 01 settembre 2019, 14:58

ADDIO ALLO SQUALO DELLE BETTOLE. Doncaster Magic e quella caduta fatale prima dell'ultima curva

Il carattere focoso prima della partenza, una predilezione per il tracciato di casa che lo esaltava sempre: noi ricordiamo così il cavallo di cinque anni della Scuderia Clementina di Cadrezzate vittima di una caduta rivelatasi poi fatale prima dell'ultima curva del 68° Gran Premio Città di Varese

Il Gran Premio Città di Varese e la stagione estiva del galoppo a Varese sono finiti, la pista è deserta e le luci si stanno per spegnere: non c'è immagine più emblematica di questa per descrivere il vuoto lasciato in tutti dal tragico infortunio occorso a Doncaster Magic

Il Gran Premio Città di Varese e la stagione estiva del galoppo a Varese sono finiti, la pista è deserta e le luci si stanno per spegnere: non c'è immagine più emblematica di questa per descrivere il vuoto lasciato in tutti dal tragico infortunio occorso a Doncaster Magic

Non dimenticheremo il 68° Gran Premio Città di Varese per il ritorno del grande pubblico all'ippodromo (leggi qui), per la prova di solidarietà e passione mostrata da chiunque fosse presente alle Bettole (leggi qui), per una gara che resterà negli annali ma anche e soprattutto perché è stata l'ultima nella vita di Doncaster Magic, il cinque anni vittima di un incidente rivelatosi poi tragico sul rettilineo prima dell'ultima curva. 

Noi vogliamo ricordare in queste righe l'alfiere della Scuderia Clementina di Cadrezzate, piegatosi all'improvviso per colpa di una frattura apparsa subito fatale, tanto che le pochissime speranze di salvarlo alla fine non hanno lasciato spazio che all'unica e tragica soluzione dell'eutanasia, resasi necessaria per porre fine alle sue sofferenze

L'allenatore Alessandro Pastorelli e il fantino Pasquale Emmanuele hanno usato parole molto belle per il loro Doncaster Magic, lo "Squalo" - come era soprannominato - dal carattere focoso quando doveva entrare nelle gabbie prima della partenza che noi salutiamo, invece, con l'articolo scritto prima del Città di Varese da Jacopo D'Elia, speaker appassionato e bravissimo de Le Bettole che lo aveva eletto a suo favorito.

«Cavallo che a 5 anni sta tirando fuori il meglio della carriera - scriveva Jacopo - ha mostrato di amare il tracciato e ha una sistemazione invidiabile. A 3/1 potrebbe partire lui favorito, unico tallone d’Achille il fattore partenza». Ma è quel "fuoco" da vero figlio delle Bettole è anche ciò che ce lo farà ricordare.


A.C.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore