/ Storie

Che tempo fa

Cerca nel web

Storie | 30 agosto 2019, 17:25

Con Walter Maffei il Ponte del Sorriso è un amico... magico! Anche in neuropsichiatria infantile

Con Walter Maffei il Ponte del Sorriso è un amico... magico! Anche in neuropsichiatria infantile

Tutti conosciamo il Ponte del Sorriso e quanto sia importante l'impegno delle persone che ne fanno parte per dare sostegno, affetto e coraggio ai bimbi ricoverati all'Ospedale del Ponte.

Tra i volontari della Onlus c'è anche Walter Maffei. Professione, mago. Un artista di fama mondiale, vincitore di svariati premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali. Walter è un'illusionista, un'arte che ha iniziato ad affascinarlo già da bambino, quando ha cominciato a studiarla diventando, ancora giovanissimo, un professionista del settore. 

E Walter per i bimbi del Ponte del Sorriso è un amico... davvero speciale! I suoi giochi e le sue esibizioni ai confini della realtà incantano bambini, ragazzi e anche i loro genitori.

Se in Pediatria lo stupore, il divertimento e il coinvolgimento sono sempre al massimo; non altrettanto semplice è riuscire nello stesso intento nel reparto di Neuropsichiatria Infantile: qui è molto più difficile e per nulla scontato riuscire a entrare in relazione con preadolescenti e adolescenti in grave difficoltà. A raccontarlo è proprio Maffei: «I primi tempi avvertivo una sorta di frustrazione nel non essere sempre in grado di trovare la chiave giusta per interagire con questi ragazzi. Poi, ascoltandoli e osservandoli, ho capito e imparato». 

Walter porta questi ragazzi in una dimensione nella quale si possono, almeno per un pò, lasciare fuori i problemi che tormentano la loro anima e la loro mente; per loro la creatività ha una grande valenza terapeutica: «Magia rimanda al sogno e al fascino di una realtà dove tutto può accadere e non c'è bisogno di capirne il motivo o la causa, una realtà che allontana da quella a volte così dolorosa, triste ed insopportabile. Nella magia ci si sente liberi, liberi di sperare, liberi di crederci, liberi di sognare o tornare a sognare» spiega la dottoressa Serena Ferulli, psicologa/educatrice de Il Ponte del Sorriso, che coordina l'attività dei volontari in Neuropsichiatria Infantile, in accordo con i responsabili sanitari del reparto.

Anche in questi giorni solitamente di vacanza, la magia di Walter Maffei ha invaso la Pediatria e la Neuropsichiatria Infantile dell'Ospedale del Ponte, portando momenti sereni e di felicità. Il tutto grazie alla meraviglia di un trucco che c'è, non si vede ma tutti conosciamo: l'amore dei volontari del Ponte del Sorriso

 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore