/ Territorio

Che tempo fa

Cerca nel web

Territorio | 10 agosto 2019, 21:56

E' stato il secondo luglio più caldo di sempre. Umidità micidiale (80% alle ore 21) in attesa dei possibili temporali

Il Centro Geofisico Prealpino ha fatto il punto su un mese eccezionale con due ondate di calore e poca acqua (metà della media mensile). A livello mondiale è stato il luglio più caldo di tutti i tempi

Una spettacolare foto di lago e monti della nostra terra tratta dalla pagina Facebook ufficiale della Società Astronomica G.V. Schiapparelli

Una spettacolare foto di lago e monti della nostra terra tratta dalla pagina Facebook ufficiale della Società Astronomica G.V. Schiapparelli

In attesa dell'arrivo dei possibili (ma un po' meno certi) temporali previsti tra domenica e lunedì (leggi QUI), il Centro Geofisico Prealpino ha fatto il punto statistico sul mese di luglio che, grazie a due ondate di calore eccezionali, ha battuto diversi record.

Intanto oggi, sabato 10 agosto, la temperatura massima ha superato nuovamente i 30 gradi (30.7 per la precisione) con un tasso d'umidità micidiale (alle 21 eravamo al 79%): domenica resteremo su questi livelli, anzi si andrà oltre. 

«A Varese si sono registrati numerosi record di temperatura - fanno sapere gli esperti del Campo dei Fiori - a causa dell'ondata di calore portata dall'alta pressione africana dalla fine di giugno fino al giorno 8 e successivamente ancora dal giorno 17 al 26. La temperatura media del mese (26.7°C) è risultata ben 3.1°C oltre la media del trentennio di riferimento (1981-2010), portando luglio 2019 al secondo posto tra i mesi di luglio più caldi, dopo il 2015 (27.8°C) e prima del 2006 (26.6°C)».
 
«La terza decade - prosegue il Centro Geofisico - con temperatura media di 28.1°C è stata la seconda decade più calda mai registrata a Varese dopo la seconda decade del luglio 2015 che fece registrare una media di 29.1°C.
Con persistenti condizioni di bel tempo, la pioggia è stata solo il 55% della norma, e quindi prosegue il deficit idrico iniziato a dicembre 2018 che a fine mese ammonta a 387 millimetri».
 
Poi, un'inquietante statistica a livello globale: «Secondo la World Meteorological Organization, luglio 2019 è stato il mese più caldo mai registrato sul nostro pianeta dalla fine dell'800, quando sono iniziate le misure di temperatura, superando di 1.2°C la media del periodo pre-industriale».

Per chi vuole approfondire l'analisi del Centro Geofisico, tutti i dettagli sul sito: https://www.astrogeo.va.it/statistiche/2019/lug.php

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore