/ Sport

Cerca nel web

Sport | 05 agosto 2019, 01:05

Coppa Italia: la Pro si regala lo Spezia al Picco, Defendi lascia subito il segno

Biancoblù vincenti sul Matelica (1-0) nel primo turno della Coppa Italia maggiore grazie a una zampata del neoacquisto a cui sono bastati 13 minuti di gioco per farsi conoscere. Domenica prossima sfida secca in Liguria: chi vince trova il Sassuolo

Foto tratta dalla pagina Facebook ufficiale della Pro Patria

Foto tratta dalla pagina Facebook ufficiale della Pro Patria

La Pro Patria si regala una storica sfida a eliminazione diretta nella Coppa Italia maggiore domenica prossima sul campo dello Spezia: chi vince andrà a giocarsela con il Sassuolo.

Contro il Matelica allo Speroni (1-0, 700 spettatori) decide il neoacquisto e neoentrato Defendi al 27' della ripresa (gli sono bastati 14 minuti per segnare davanti al portiere su tocco di Mastroianni): vittoria meritata (nel primo tempo occasionissime per Ghioldi e Parker) con gli ultimi dieci minuti giocati in inferiorità numerica per l'espulsione di Colombo e con una parata da numero uno di Tornaghi

I tigrotti hanno comunque dovuto soffrire per eliminare i marchigiani che, non a caso, nell'ultimo campionato aveva perso la serie C soltanto nelle ultimissime battute di campionato contro la corazzata Cesena e che aveva vinto la Coppa Italia di serie D contro il Messina.

Pro Patria-Matelica 1-0 (0-0)
Marcatore: 27′ s.t. Defendi.
Pro Patria (3-5-2): 1 Tornaghi; 5 Molnar, 19 Lombardoni, 3 Boffelli; 17 Spizzichino, 21 Colombo, 14 Bertoni, 23 Ghioldi, 15 Galli; 10 Le Noci (13′ s.t. 18 Defendi (38′ s.t. 6 Palesi)), 11 Parker (23′ s.t. 9 Mastroianni). A disp.: 22 Angelina, 2 Marcone, 4 Battistini, 7 Pedone, 8 Brignoli, 16 Fietta, 20 Cottarelli, 24 Molinari, 25 Ferri. All. Javorcic.
Matelica (4-2-3-1): 1 Urbietis; 2 Di Renzo S. (32′ s.t. 15 Demoleon), 5 Pupeschi, 6 De Santis, 3 Di Renzo A.; 8 Bordo, 4 Croce; 7 Valenti, 11 Rinaldi (7′ s.t. 16 Severini), 10 Bugaro (35′ s.t. 18 Barbetta); 9 Moretti. A disp.: 12 Bigliardi, 13 Visconti, 14 De Luca, 17 Barbarossa, 19 Peroni, 20 Amoroso. All. Battistini.
Arbitro: Giuseppe Collu di Cagliari.
Note - Angoli: 4-3. Ammoniti: Colombo, Spizzichino (PP); Moretti, Di Renzo S. (M). Espulso Colombo (PP) al 36′ s.t. per doppia ammonizione. Spettatori 605. 

Negli altri risultati delle sfide a eliminazione diretta spiccano le vittorie della Triestina del direttore Mauro Milanese sulla Cavese e del Mantova sul campo del Siena (che ha finito in 9). Nessun problema per la corazzata Monza di Berlusconi.
Sudtirol-Città di Fasano 4-2, Adriese-FeralpiSalò 0-1, Carrarese-Fermana 2-1, Ravenna-Sanremese 1-0, Piacenza-Viterbese 2-1, Monza-Alessandria 2-0, Catanzaro-Casertana 4-1, Triestina-Cavese 3-1, Catania-Fanfulla 3-0, Imolese-Sambenedettese 4-3, Monopoli-Ponsacco 4-1, Siena-Mantova 0-2, Arezzo-Turris 1-0, Potenza-Lanusei 2-0.
Martedì (20.30) Reggina-Vicenza.

Il prossimo turno (domenica 11 agosto, eliminazione diretta, ore 18)
Ascoli-Pro Vercelli, Benevento-Monza, Chievo-Ravenna, Cittadella-Padova, Cosenza-Monopoli, Cremonese-Virtus Francavilla, Crotone-Arezzo, Entella-Sudtirol, Frosinone-Carrarese, Juve Stabia-Imolese, Livorno-Carpi, Perugia-Triestina, Pescara-Mantova, Pisa-Potenza, Pordenone-FeralpiSalò, Salernitana-Catanzaro, Spezia-Pro Patria, Trapani-Piacenza, Venezia-Catania.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore