/ Hockey

Che tempo fa

Cerca nel web

Hockey | 05 agosto 2019, 23:00

Mastini, meglio un varesino dal cuore grande come Teruggia che... Petrov

Il trentaseienne attaccante estone ex Milano ha firmato settimana scorsa per il ValpEagle: poco male, i gialloneri rinnovano Barban e Teruggia. Che usa bellissime parole: «Lavoro e bimbi piccoli mi chiamavano ma vedendo la squadra non potevo dire "no"»

Tommaso Teruggia, radici e cuore di Varese (foto tratta dalla pagina Facebook dei Mastini)

Tommaso Teruggia, radici e cuore di Varese (foto tratta dalla pagina Facebook dei Mastini)

Mentre Aleksandr Petrov, il trentaseienne attaccante ex Milano inutilmente accostato al Varese, ha firmato ormai da qualche giorno per il ValpEagle che giocherà proprio contro i Mastini nella prossima Italia Hockey League, continua senza alcun proclama, un passo alla volta, l'opera di consolidamento della società giallonera che oggi ha rinnovato Tommaso Teruggia e Nicola Barban

Il difensore Barban (nato nel 1985, stecca sinistra) la scorsa stagione ha disputato 25 partite mettendo a referto 2 punti, frutto di altrettanti assist: non si è mai tirato indietro, offrendo il suo contributo fatto di buona tecnica, fisicità e senso della posizione

L'altro rinnovo è quello di Tommaso Teruggia, attaccante mancino di 35 anni con grande visione di gioco. Nella stagione scorsa in 26 presenze ha totalizzato 11 punti. Poco appariscente, decisivo nell'impostazione della fase d'attacco, più assist che gol. «Ero combattuto se smettere di giocare o se andare avanti - ha detto Teruggia - Lavoro e bimbi piccoli mi chiamavano, ma vedendo la squadra e parlando con la società mi sono convinto a proseguire».

Prosegue Teruggia, Mastino vero: «Forse non ero pronto a mollare di colpo, soprattutto dopo 29 anni di hockey su ghiaccio. Quest'anno inizio la trentesima stagione e sono felice di farlo con i Mastini Varese. Sono molto contento per la mia conferma e la nostra squadra ha fatto tre innesti importantissimi, ma anche le altre si sono rinforzate non poco... Il campionato IHL sarà ancora più competitivo e penso che questo faccia bene a noi come squadra, ma soprattutto all'hockey italiano».

«Come Mastini - chiude l'attaccante - puntiamo a far meglio dello scorso anno, il che significa aggiudicarsi i playoff matematici fin da dicembre entrando nel master round e andare più avanti in Coppa Italia, poi vedremo cosa succederà. Non mi piace fare proclami e sbilanciarmi. Certo è che puntiamo in alto e questo deve essere chiaro».

La società giallonera punta a completare il roster e a concretizzare l'arrivo di nuovi sostenitori. Presto ci saranno novità anche su precampionato,  presentazione della squadra e campagna abbonamenti.

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore