/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 11 luglio 2019, 08:54

Con la coca nascosta nel poggiatesta dell'auto riforniva i clienti: marocchino denunciato per spaccio

La polizia lo ha tenuto d'occhio studiandone le mosse: raggiungeva in macchina i suoi clienti dopo aver ricevuto l'ordine per telefono.

Con la coca nascosta nel poggiatesta dell'auto riforniva i clienti: marocchino denunciato per spaccio

Nascondeva la cocaina da spacciare nei poggiatesta dell’auto: marocchino di 32 anni denunciato dal commissariato della polizia di Stato di Busto Arsizio. Gli agenti della sezione investigativa sono risaliti a lui attraverso un'attività di indagine: il nordafricano, alla guida di una Citroen, era solito vendere dosi di cocaina a clienti che raggiungeva, dopo aver ricevuto l’ordine telefonico, nei pressi di un bar di Olgiate Olona.

Ieri pomeriggio, intorno alle 17, i poliziotti si sono appostati nei pressi del locale dove poco dopo hanno visto arrivare l’auto segnalata. Lo straniero al volante ha fermato il mezzo e fatto salire un uomo appena uscito dal bar. Percorsi poche decine di metri la vettura si è fermata in un parcheggio e dopo alcuni istanti è tornata al punto di partenza, dove i due si sono separati: il passeggero è sceso mentre l’autista si è allontanato nuovamente. A quel punto gli agenti sono intervenuti e l'uomo sceso dall'auto è stato fermato e trovato in possesso di una dose di cocaina.

Convinti che il pusher, seguendo una procedura consolidata, sarebbe ritornato nei pressi del bar per effettuare altre consegne, i poliziotti si sono messi in attesa e, due ore dopo, hanno rivisto il nordafricano a bordo della Citroen. L’auto è stata fermata e perquisita: in altrettanti fori ricavati nei poggiatesta dei sedili anteriori, all’interno di tubetti per medicinali, c’erano altre cinque dosi di cocaina singolarmente confezionate ed evidentemente pronte per essere vendute.

L’uomo tra l’altro, domiciliato a Olgiate Olona, aveva circa 500 euro in contanti e due telefoni cellulari sui quali continuavano ad arrivare chiamate di “clienti”. Il trentaduenne è stato denunciato per detenzione e spaccio di droga.

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore