/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 05 luglio 2019, 16:44

Varese con le Bandiere del Gusto al Villaggio Coldiretti #stocoicontadini di Milano

Varese con le Bandiere del Gusto al Villaggio Coldiretti #stocoicontadini di Milano

C’è anche lo "Zincarlin de Varees" tra i prodotti “Bandiere del gusto” lombarde esposte oggi al Villaggio Coldiretti di Milano, dove la provincia prealpina è ben rappresentata sia dalla numerosa delegazione di Coldiretti Varese, sia dai molti visitatori accorsi dal Varesotto.                                              

Le “Bandiere del gusto” – spiega la Coldiretti provinciale – sono le specialità enogastronomiche ottenute secondo regole tradizionali protratte nel tempo per almeno 25 anni e hanno raggiunto il numero record di 5155 nel 2019 secondo il censimento presentato dalla Coldiretti all’apertura del Villaggio contadino della Coldiretti a Milano al Castello Sforzesco, da Piazza del Cannone a Piazza Castello, con oltre diecimila agricoltori, mercati contadini, agrichef con le ricette storiche ed esposizioni ad hoc per far conoscere e salvare i tesori nascosti del Made in Italy (www.coldiretti.it).

“Al grande Mercato Agricolo del Villaggio Coldiretti i prodotti agricoli Made in Varese sono tra i protagonisti”conferma il presidente della Coldiretti prealpina Fernando Fiori. Dallo zafferano di Angera ai mirtilli coltivati a Vergiate, fino agli asparagi prodotti a Cantello: ed è superlavoro anche per le Agrichef di Campagna Amica,Katia CarraroDaniela Galvalisi e Fiorella De Ambrosi, anch’esse presenti alla grande manifestazione che sta conquistando un grandissimo successo.

Il cibo diventa, inoltre, la voce principale del budget delle famiglie in vacanza in Italia (compreso il Lago Maggiore) con circa un terzo della spesa di italiani e stranieri destinato alla tavola per consumare pasti in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per cibo di strada o specialità enogastronomiche per un importo complessivo stimato nel 2019 in oltre 27 miliardi all’anno, il massimo storico di sempre, così come conferma lo studio Coldiretti “La vacanza Made in Italy nel piatto”, anch’esso diffuso nella giornata di oggi.

“Dietro ogni prodotto c’è una storia, una cultura ed una tradizione che è rimasta viva nel tempo ed esprime al meglio la realtà di ogni territorio” ha affermato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel sottolineare“la necessità di difendere questo patrimonio del Made in Italy dalla banalizzazione e dalle spinte all’omologazione e all’appiattimento verso il basso dell’offerta alimentare anche turistica”.                                                          

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore