/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 03 luglio 2019, 23:33

Cesare lo ricorderemo sempre così: felice insieme a Cristina (e a noi) allo Speroni

La memoria di Cesare Castelli, scomparso a 81 anni, resterà viva grazie all'immagine del suo sorriso mentre tifa la Pro insieme alla figlia Cristina, una delle anime più generose del tifo tigrotto, al figlio Alberto e al nipotino Tommy.

L'indimenticabile sorriso di Cesare Castelli sui popolari dello Speroni per tifare la sua Pro Patria, una passione di famiglia

L'indimenticabile sorriso di Cesare Castelli sui popolari dello Speroni per tifare la sua Pro Patria, una passione di famiglia

In questo anno pazzesco con la storia della Pro Patria lunga ufficialmente un secolo, abbiamo dovuto pronunciare anche troppi addii. Uno in questi giorni, di un tifoso speciale per diversi motivi. 

Lo salutiamo sottovoce, guardando il suo volto sorridente. Sì, perché la famiglia di Cesare Castelli, scomparso pochi giorni fa a 81 anni, ha scelto per l’immaginetta di ricordo una foto del loro caro allo Speroni. 

Si è trasmessa la memoria così: con lui in uno dei luoghi dov’era più felice. Se chiudiamo gli occhi, lo rivediamo sulle gradinate dello stadio che ci saluta. Sembra ieri, anzi lo è. Accanto a lui la figlia Cristina (nella foto in basso), una delle anime più generose del tifo biancoblù, da tutti chiamata affettuosamente “zia”. C’è qualcosa da organizzare, qualcuno da aiutare, un sostegno chiave alla Festa della Birra Biancoblù, Cristina c’è. 

Vederli a fianco allo Speroni era un dono, ancor più se c’era pure il figlio Alberto con il nipotino Tommy. Il sorriso di Cesare, uomo buono e sincero, si allargava: tre generazioni di tifosi tigrotti!

Cesare ci mancherà tantissimo, ma i suoi discendenti portano avanti con dolcezza ostinata l’amore per la squadra e per la città. Senza fare casino, senza voler apparire.

Ma sempre ricordandosi com’è importante stare dove siamo felici, meglio se riusciamo così a contagiare anche gli altri con la nostra felicità.

Marilena Lualdi

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore