/ Hockey

Che tempo fa

Cerca nel web

Hockey | 02 luglio 2019, 23:30

Mastini, il primo colpo è un grande ritorno: Stefan Ilic. Che ha le idee chiare: «Voglio vincere»

Stefan Ilic con la casacca indossata nelle ultime tre stagioni, quella dell'Hockey Milano (foto hockeymilano.it)

Stefan Ilic con la casacca indossata nelle ultime tre stagioni, quella dell'Hockey Milano (foto hockeymilano.it)

I Mastini Varese fanno sul serio. Dopo una serie di (importanti) conferme, a partire da quella di coach Massimo Da Rin in panchina, la dirigenza giallonera ha messo a segno il primo colpo in entrata per la prossima stagione di IHL: si tratta di Stefan Ilic. Difensore classe 1990, nativo di Belgrado e pedina importante della Nazionale Serba fin dalle giovanili, 190 centimetri di muscoli, stecca sinistra con buon tiro dalla blu ma soprattutto capacità di costruire il gioco dalle retrovie e regalare assist. 

Ilic è a tutti gli effetti un ritorno, visto che il suo esordio tra i senior (stagione 2013/14) lo ha fatto proprio indossando la maglia con il Mastino cucito sul petto. Nel suo recente passato tre stagioni con l'Hockey Milano: ritroverà dunque diversi compagni e Da Rin come coach. 

Un colpo... doppio, visto che Ilic, che possiede la qualifica di allenatore, darà anche supporto al settore giovanile: si occuperà dell'avviamento scuola hockey e allenerà i piccoli Mastini su un fondamentale di grande importanza, la pattinata.

Queste le prime parole giallonere del nuovo pilastro della difesa: «Sono molto felice di ritornare a Varese, perché da qui ho cominciato la mia carriera in Italia. Rispetto alla prima volta arrivo sicuramente con più esperienza: qualche anno di Serie A, un anno in un campionato internazionale come l'ALPS e 2 stagioni di esperienza IHL con il Milano che era una formazione molto forte, mi hanno sicuramente fatto migliorare. Mi sento cresciuto tanto di testa e questo mi ha consentito di sviluppare nel tempo altre doti, come forza e velocità. Quello che spero è di riuscire a portare grinta alla squadra, trasmettendola anche ai miei nuovi compagni, mantenendo però una certa disciplina sul ghiaccio». 

Ilic ha la stessa voglia del club, vincere: «So che la gente e i compagni si aspetteranno molto da me e di questo sono felice, significa che in me vedono un giocatore importante e maturo: non mi spaventa questa responsabilità. Voglio poter trascinare il più lontano possibile i Mastini e dare il mio contributo. Il mio obiettivo è però qualcosa in più: mi piacerebbe vincere con la maglia del Varese almeno una delle due competizioni a cui prenderemo parte». 

 

redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore